Kubica: "L'esperienza in Messico utile per l'Argentina"

Mexico Kubica

Ha concluso l’appuntamento messicano del WRC con l’ennesimo ritiro e tanta delusione, ma Robert Kubica non è tipo che si abbatte facilmente e cerca di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno di ogni rally che gli serve in primis per accumulare esperienza e chilometri sulla sua Ford Fiesta WRC.

Tuttavia non mancano le buone indicazioni dal Messico, con ottimi tempi intermedi fino all’incidente contro un albero che lo ha costretto a riparare la macchina e chiudere in posizione arretrata.

Queste le sue parole a motori spenti: “È stato un rally dalle emozioni miste, per via dell’errore al El Chocolate e alcune forature, ma in altri punti abbiamo dimostrato di possedere una buona velocità“. Il Messico è una gara difficile, quindi l’esperienza è molto importante. Quest’anno ho imparato qualcosa in più su come affrontare alcune situazioni”.

In questa fase della stagione per Kubica la cosa più importante è prendere dimestichezza e confidenza con i nuovi pneumatici firmati Pirelli che cambiano e di tanto il feeling con la vettura: “Era il primo rally su terra dopo le superfici scivolose di Montecarlo e Svezia. Dobbiamo adattarci perché le gomme funzionano in modo completamente diverso e possiedono caratteristiche differenti. In questo senso abbiamo provato a migliorare il bilanciamento e il comportamento della vettura, quindi in Argentina vedremo a che livello saremo. Di sicuro miglioreremo in funzione dell’esperienza accumulata”

Kubica migliora di giorno in giorno, solo la sua foga a volte lo tradisce, ma per l’Argentina è pronto a provare a dire la sua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *