Andreucci: "Targa Florio rally importante in ottica campionato"

Andreucci Andreussi Targa Florio

È un Paolo Andreucci determinato quello che si presenta al via di questo Targa Florio 2015, edizione numero 99 e quarta prova del Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Autostoriche organizzata dall’A.C. Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia. L’avvio di stagione a singhiozzo, con il passo falso del Ciocco, la vittoria a Sanremo e il quarto posto incolore dell’Adriatico spingono il pilota garfagnino a voler dare il 110% sugli asfalti siciliani per spingere in maniera decisa sul campionato. 

Come ogni anno la Targa è il rally che inaugura la stagione estiva. Le problematiche che quest’anno – dopo le piogge invernali – potrebbero complicare un rally, già ricco di insidie e con un percorso molto tecnico, sono le sconnessioni sull’asfalto che potremmo trovare sulle Madonie. In ottica campionato è un rally importante per noi. E’ una gara che mi è sempre piaciuta, mi ha dato molte soddisfazioni e vittorie ma so bene che sarà necessario affrontarla al 100% e concentrato dalla prima all’ultima curva”.

Ricordiamo che Paolo Andreucci è recordman di questo rally con ben 7 successi dal 1998 ad oggi.

Sulla stessa lunghezza d’onda la sua navigatrice Anna Andreussi:

In Sicilia è sempre una festa. Sentiamo l’incredibile calore del pubblico e la grande passione per la Targa Florio. Una passione che cresce ogni anno sempre di più. Veniamo da una gara non certo esaltante come l’Adriatico e con una gran voglia di fare bene”.

L’equipaggio Peugeot è dunque al massimo della concentrazione e non pare affatto distratto dal grande esordio mondiale nel WRC 2 previsto per l’appuntamento italiano del campionato del mondo di rally che si terrà in Sardegna dal 10 al 14 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *