Latvala in testa alla classifica....... dei più amati.

E’ passata quasi una settimana, ma il Rally di Sardegna è stato talmente bello e appassionante che continuiamo a parlarne. Questa volta in maniera più frivola però.

D’altronde il clima attorno a questo rally è stato goliardico, sorrisi stampati in faccia a tutti, i sardi si sono riversati nelle strade colorando il cielo con le bandiere con i 4 mori, ma a contribuire al clima di grande allegria e partecipazione sono arrivati sull’isola anche moltissimi tifosi da ogni parte d’Italia e d’Europa.
Si è vista ad esempio una giovane coppia spagnola, lui pilota lei navigatore nei rally di minori, giunta nel nord della Sardegna solo per assistere alla tappa del WRC: “Io tifo per il finlandese Latvala, lei per il belga Neuville (Hyundai)”.

Ed è proprio lo scandinavo compagno del capoclassifica Sebastien Ogier che fa registrare il maggior numero di tifosi: innumerevoli bandiere finlandesi sventolano nel cielo sardo, molti appassionati italiani hanno deciso di seguirlo da vicino. “Io e mio marito siamo nel mondo del rally da 30 anni e ora anche nostro figlio è patito – ha raccontato una signora di Varese -. Questo è il quarto anno consecutivo che veniamo in Sardegna per il WRC. Sono tifosissima di Latvala, io e la mia famiglia siamo stati 4 volte al Rally di Finlandia, 10 a quello di Germania, 1 volta anche in Repubblica Ceca”.

Spunta anche una bandiera neozelandese sorretta da un ragazzo bresciano,  tifoso di Hayden Paddon: “Quest’anno l’ho seguito in tutte le tappe del Rally, anche in Argentina”. E poi ci sono i francesi per Sebastien Ogier, alcuni appassionati con i vessilli del Paese Basco, il fan club estone di Ott Tänak, alcuni ragazzi cechi, un gruppo di fiorentini che da 5 anni assistono al Rally di Sardegna senza tifare per qualcuno in particolare.

Tutti però si sono rivelati concordi nel definire “spettacolare” l’appuntamento sardo di WRC. E il bagno di folla di Alghero, attorno ai piloti e ai paddock, ha avallato in pieno questa tesi, al primo posto nella classifica delle preferenze del pubblico c’è lui Latvala. Non sempre il primo in classifica è quello più amato dai tifosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *