Monte Carlo, luci e ombre sugli italiani. Molto bene l'ACI team.

Il  Rally di Monte Carlo appena terminato, ha visto spiccare due grandi protagonisti del panorama nazionale.

Parliamo dei due giovani piloti dell‘Aci Team Italia, Fabio Andolfi e Damiano De Tommaso.

I due talenti dello stivale, facenti parte del programma federale, hanno debuttato proprio al Monte con risultati impressionanti per due novelli delle strade monegasche. Sono stati velocissimi fin da subito facendo segnare tempi molto competitivi per tutto il week end di gara. Hanno così concluso la manifestazione al terzo posto Andolfi e al quarto posto De Tommaso, entrmabi nel WRC3.

Ottime prestazioni macchiate da qualche errorino di inesperienza e da piccoli problemi tecnici. Dunque week end da sogno per i due piloti che, oltre a registrare un’ottima prestazione e tempi competitivi, hanno accumulato anche parecchia e fondamentale esperienza. Ciò dà entusiasmo al team che capisce di potersela giocare con auto più preparate e performanti.

Da segnalare i 7 scratch di Andolfi (che ha vinto 3 speciali) e le 2 doppiette, tra cui quella del Sisteron.

Oltre ai due citati piloti, il WRC3 ha segnato anche il settimo tempo di Enrico Brazzoli e Maurizio Barone, autori di una gara quadrata e intelligente.

Luca Rossetti è stato escluso per problemi regolamentari al Turbo della sua vettura. Peccato perchè il pilota aveva concluso al secondo posto tra le Renault Clio R3T, e per di più aveva vinto il Renault Clio R3T Trophy. Un vero peccato.

Nel WRC2, Simone Tempestini si classifica al 9° posto, nonostante sia rientrato in gara ieri dopo il ritiro di venerdì.

Felice Re, a bordo di Citroen DS3 WRC, arriva 20° posto assoluto. Mentre, fra le RC2, Manuel Villa, alla guida di Peugeot 208 T16, e Gianluca Calì su Skoda Fabia S2000 terminano rispettivamente in 13esima e 20esima posizione. Bertelli si è ritirato dopo un fuoristrada.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *