TRN - L'ottava sinfonia di Diomedi al Rally del Vermentino

E’ stata una gara ricchissima di emozioni la 14° edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino vinta da Maurizio Diomedi navigato da Mauro Turati su Ford Fiesta R5 EVO gestita dal team Step-Five Motorsport


Tutto secondo pronostico, dopo due giorni di prove dominati dal primo all’ultimo chilometro, con una gara perfetta il pilota di Calangianus, Maurizio Diomedi navigato dall’esperto Mauro Turati si aggiudicano la 14° edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino, vincendo 6 prove sulle sette in totale. Secondo gradino dei podio per i cugini tempesi Vittorio Salvatore Musselli al debutto sulla Fiesta R5 EVO del team G-CAR, mentre chiudono al terzo posto con una prestazione da incorniciare e raccontare ai nipoti Sebastiano Putzu con Angelo Serra al via per la prima volta con una vettura a quattro ruote motrici, la Peugeot 207 S2000 gestita e preparata da Balbosca, e si toglievano la soddisfazione di portare a casa uno scratch vincendo la Tula-Erula 1.

Mannu-Medas (Foto Claudio Aresu)Detto dei primi posti sul gradino del podio, splendida la quarta piazza di Roberto Cocco – Isacco Turchi sulla Renault Clio R3C (primo di classe e di due ruote motrici), mettendosi dietro vetture più potenti come la Citroen DS3 R5 di Cocco-Mele e la Peugeot 207 S2000 di Deiana-Salis, entrambi al debutto su queste due vetture.

Chiudono la top10, Giorgio Deiana – Marco Demontis con la Clio Williams (primo di classe A7), Mannu – Medas (Clio RS – 1° di classe N3), F.Marrone – Fresu (Mitsubishi Lancer EVO IX – 1° di classe N4), Ledda -Cottu (Mitsubishi Lancer EVO IX)

Dei 71 equipaggi al via, solo in 45 terminano la gara, a dimostrazione di quanto fosse insidiosa la gara.

Il vincitore Maurizio Diomedi, non nasconde la sua felicità per lo splendido risultato conseguito:  “Non ci nascondiamo, eravamo venuti a Berchidda, per far un buon risultato è ci siamo riusciti, siamo partiti subito decisi e dopo la prima giornata avevamo un buon vantaggio sui secondi. Sono estremamente soddisfatto della vettura preparata in maniera professionale dal team Step-Five, la macchina era perfettamente cucita addosso al mio stile di guida. Per la prima volta abbiamo utilizzato i nuovi pneumatici della Pirelli, che si sono comportati alla grande, naturalmente ho la fortuna di collaborare con un navigatore professionista come Mauro Turati”

Classifica TOP10

1) Diomedi – Turati (Fiesta R5 – Porto Cervo Racing)  in 56’12”6
2) Musselli – Musselli (Fiesta R5 – Porto Cervo Racing) a 1’14”4
3) Putzu – Serra (Peugeot 207 S2000 – Team Alghero Corse) a 1’38”4
4) Cocco – Turchi (Clio R3C – Porto Cervo Racing) a 2’19”4
5) Cocco – Mele (Citroen DS3 R5 – Team Autoservice) a 2’19”6
6) Deiana – Salis (Peugeot 207 S2000 – Porto Cervo Racing) a 2’33”3
7) Mannu – Medas (Renault Clio RS – Magliona Motorsport)  a 2’59”4
8) Deiana – Demontis (Renault Clio W.) a 3’03”8
9) F.Marrone – Fresu (Mitsubishi Lancer EVO IX) a 4’11”
10) Ledda – Cottu (Mitsubishi Lancer EVO IX)  a 4’13”3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *