World Rallycross e campionato austriaco: la seconda vita delle Vw Polo

Doveva essere la vettura da battere nell’anno delle Wrc Plus, quello delle grandi rivoluzioni tecniche e regolamentari, ma sappiamo tutti come è andata a finire. La Volkswagen Polo, però, non è e non sarà una di quelle vetture destinate a scomparire dall’intero panorama del motorsport.

Anzi, la vettura tedesca quattro volte campione del mondo di rally verrà impiegata su più fronti nel 2017, ed uno di questi sarà proprio la specialità che l’ha vista regina negli ultimi anni. Dopo gli inutili tentativi di Al-Attiyah di portare la Polo nel mondiale rally 2017, il “panzer” tedesco correrà in configurazione clienti nel campionato rally austriaco. Il fortunato pilota è lo storico collaudatore di Skoda Raimud Baumschlager che disporrà della Polo WRC 2016 guidata nella passata stagione da Sebastien Ogier, abbandonando quindi la Fabia R5 con cui ha corso nell’ultima stagione e mezza.

Il driver austriaco potrà comunque partecipare al campionato del suo paese, che ha già vinto per undici volte, dato che non sono previste particolari limitazioni riguardanti le vetture WRC. Ma potrebbe non essere finita qui in quanto, essendo proprietario di un proprio team, non è da escludere che Baumschlager possa ultimare l’acquisto di altre Polo.

Ma per la vettura tedesca ci sarà tuttavia spazio in una serie internazionale, ovvero il Campionato Mondiale di Rallycross. Presentata qualche ora fa, la Polo GTI Supercar correrà sotto le insegne del team Volkswagen Sweden ed affidata alle mani di Petter Solberg e Johan Kristoffersson. Le due vetture costruite presso la base di Volkswagen Motorsport ad Hannover, sono state sviluppate secondo dei regolamenti ovviamente diversi e molto più liberi rispetto a quelli dei rally.

Motore 2.0 turbo per 600 cv di potenza, 1300 kg di peso minimo per uno 0-100 km/h in poco meno di due secondi. Non ci vuole molto per capire che la Polo costruita secondo i dettami del regolamento Supercar è tutta un’altra cosa rispetto alla sorella “minore” WRC. Un mostro, come definito dallo stesso Solberg che parte per la stagione 2017 con una gran dose di entusiasmo. Il campione del mondo rally 2003 è atteso al riscatto dopo una passata stagione chiusa al quarto posto con la Citroen DS3, vettura che lo ha visto bicampione del mondo nel rallycross nelle stagioni 2014 e 2015.

Ecco le parole del driver norvegese:

Questo è un sogno per me, abbiamo lavorato a lungo su questo progetto e finalmente siamo pronti per correre. C’è solo una parola per descrivere quanto sono felice: incredibile. Ci abbiamo messo un po per effettuare il nostro primo test, ma adesso ogni volta che mi calo nell’abitacolo della Polo lo faccio con un grande sorriso in volto. Si tratta di un vero e proprio mostro ovviamente in senso buono, grazie al lavoro di persone brave e competenti come quelle di Volkswagen Motorsport.

Si tratta invece di una conferma nel Team Volkswagen RX Sweden per Kristoffersson, ex pistaiolo protagonista in Italia negli anni passati. Anche il giovane svedese non si è nascosto, lanciando subito le sue ambizioni per il titolo assoluto, in attesa di fare sul serio al primo round del mondiale a Barcellona, nel weekend del 31 marzo-2 aprile.

Iniziare la stagione al fianco di Petter e con Volkswagen Sweden è perfetto per me. Quello che dobbiamo fare è concretizzare questo splendido inizio e portarlo fino in fondo. Il nostro obiettivo è il World RX teams’ championship, oltre ovviamente al titolo assoluto piloti. Solberg ne ha già vinti due, e per lui è probabilmente arrivato il momento di aiutarmi per raggiungere questo grande traguardo!

Nel frattempo non ci resta che apprezzare la Polo in una livrea sicuramente più che accattivante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *