Scandola-D'amore dopo la vittoria: "Secondo posto conquistato nel CIR, peccato per quell'errore nella prova dei Laghi!"

Ottima prestazione complessiva al Rally dell’Adriatico per la squadra ufficiale di ŠKODA. Nell’impegnativo week-end sulle veloci strade delle provincie di Ancona e Macerata la Fabia R5
del Pilota veneto sale sul gradino più alto del podio per somma dei tempi delle due tappe. Una doppia prestazione da assoluto che permette alla Casa boema di conquistare il secondo posto
nella classifica piloti e in quella costruttori del Campionato Italiano Rally, giunto al giro di boa. Il Campionato Italiano Rally di ŠKODA Italia Motorsport ha preso la giusta direzione. La vittoria conquistata al 24° Rally dell’Adriatico da Scandola-D’Amore ripaga il lavoro del team che si è preparato con grande scrupolo in questa parte centrale della serie. Sulle strade sterrate marchigiane una svolta decisa: la Fabia R5 si è ancora una volta confermata una vettura vincente e il suo equipaggio quello da battere e Scandola eguaglia il record di vittorie nella manifestazione (5 successi) e agguanta il record detenuto finora da Andrea Navarra.


La prima tappa di sabato è stata un assolo per Umberto e Guido, al comando fin dai primi chilometri. Nella seconda tappa di domenica solo un piccolo dritto in una curva ha condizionato il risultato finale. È bastato un leggero lungo nella prova speciale numero 12 per perdere 4/5 secondi preziosi. A fine giornata, nonostante quattro vittorie parziali su sei prove disputate, la tappa si è conclusa con un secondo posto a soli 3”6 dal primo. La somma complessiva dei tempi ha però permesso di conquistare la vittoria assoluta del rally, assieme alla soddisfazione di essere stati i più veloci in 12 dei 15 tratti cronometrati nel week-end. Appena sceso dal gradino più alto del podio Umberto Scandola racconta:

Siamo molto contenti del risultato e dei punti conquistati in questo week-end. Peccato solo per quei secondi persi nella prova dei Laghi, ma anche oggi serviva tenere un ritmo altissimo per lottare per la vittoria. Il Rally dell’Adriatico è servito a noi e tutta la squadra per darci la giusta carica per affrontare la seconda parte del campionato da protagonisti. Con i punti conquistati saliamo al secondo posto nel Campionato Italiano Rally e per la conquista del titolo gli avversari dovranno fare sempre i conti noi.

Il CIR proseguirà con il 50° Rally del Salento (LE) nel week-end del 2-4 giugno. Poi si tornerà sulla terra al Rally di San Marino (RSM) il 14-16 luglio, prima della
pausa estiva e le successive ultime due gare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *