Numeri da record al Rally del Taro: 164 iscritti!

E’ partito il countdown verso il 24° Rally Internazionale del Taro, secondo gara del campionato International Rally Cup. Storico appuntamento della serie patrocinata da Pirelli, la corsa parmense si preannuncia come una delle più numerose dell’anno, con ben 164 equipaggi tra IRC e rally nazionale.

Un elenco iscritti che, oltre al punto di vista numerico, offre anche tanta qualità tra i “big” favoriti per la vittoria. Tra questi compare Luca Rossetti che, reduce dalla vittoria nel primo appuntamento al Lirenas e dal successo all’edizione del Taro di dodici mesi fa, è uno dei piloti più temibili nonostante il divario tra la sua Skoda Fabia R5 e le più potenti WRC. Con una di queste vetture sarà della partita Luca Pedersoli, in cerca di riscatto dopo il ritiro nella prima corsa stagionale con la sua Citroen C4 WRC.

Lo stesso discorso vale per “Ciava”, determinato a cancellare lo zero rimediato al Lirenas. Il toscano farà affidamento sulla Ford Fiesta WRC e sulle note dell’esperto Nicola Arena. Altri esemplari di vetture americane in configurazione World Rally Car saranno in gara con Alessandro e Felice Re, Andrea Dal Ponte, Roberto Cresci e Fabio Federici.

Andrea Crugnola sarà invece al via con una Fiesta R5, stessa vettura con cui ha ottenuto il terzo posto assoluto nel primo rally del campionato. Inutile dire che sia lui che Rossetti hanno realistiche ambizioni di vittoria, come dimostrato in più occasioni grazie a delle fantastiche performance.

Attenzione anche a Corrado Pinzano, reduce dalla vittoria al Varallo con la Fabia R5, e Giacomo Scattolon al primo rally “vero” con una vettura R5 dopo l’apparizione dello scorso anno al Monza Rally Show. Come sempre numerosissime le classi dedicate alle due ruote motrici, con la R2B che ha totalizzato quasi trenta equipaggi tra cui troviamo Gabriele Cogni, Tommaso Ciuffi e Beatrice Calvi.

Grandi numeri anche per la N3 con più di quindici vetture presenti mentre per quanto riguarda il rally nazionale i favoriti sono Roberto Vellani su Peugeot 208 R5 e Ivan Ballinari, con la Fiesta R5.

Il 24° Rally del Taro prenderà il via nella giornata di sabato, con tre prove speciali comprendenti la “Montevacà” ripetuta per due volte e la “Bardi”. Il cuore del rally saranno la tripla ripetizione delle prove “Folta” e “Tornolo” che andranno a completare il quadro delle nove prove speciali e dei 134,78 chilometri cronometrati.

Di seguito trovate l’entry list completa:

http://www.scuderiasanmichele.com/pdf_taro/elencoiscritti.pdf

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *