Rally Due Valli 2017: programma e guida alle speciali

Andiamo a scoprire tutte le ps dell'ultimo e decisivo round del CIR

Rally Due Valli
Ormai ci siamo. Manca ormai solo qualche giorno all’inizio delle ostilità del Rally Due Valli, ultimo appuntamento del campionato italiano rally. La gara veronese deciderà le sorti della lotta per il titolo per il secondo anno consecutivo, con due terzi del “triello” 2016 in lizza anche in questa stagione. Paolo Andreucci ed Anna Andreussi comandano con 83.5 punti, 7.4 in più rispetto a Simone Campedelli e Pietro Ometto. Più staccati a 12.5 lunghezze di margine ci sono Umberto Scandola e Guido D’Amore, idoli di casa in quel di Verona. E proprio sulle speciali scaligere il duo Skoda si giocherà le ultime e quasi disperate carte per il titolo. Ma andiamo a scoprire il programma e le prove protagoniste del Rally Due Valli 2017.

PS1 – PS8 – “Skoda Città di Verona”

Una delle novità di questa trentacinquesima edizione del Rally due Valli sarà la prova d’apertura. Se negli anni scorsi il prologo della gara veronese si è svolto sulla salita di Torricelle, per questo 2017 l’organizzazione ha deciso di allestire la stage d’esordio nel parcheggio del Palazzetto dello Sport di Verona. Sulla speciale di circa un chilometro di lunghezza, i protagonisti del CIR si esibiranno in un un avvincente testa a testa su più giri. La stessa prova verrà ripetuta anche nella giornata di sabato, come ultimo tratto cronometrato della prima tappa.

Venerdì 13 ottobre – PS1 – Ore 19:05 – Sabato 14 ottobre – PS8 – Ore 17:59

PS2 – PS5 – “Roncà” (km 10.98)

La gara vera comincerà sabato, con la prova Roncà riproposta in formato 2016. Pur non essendo particolarmente complessa è comunque una speciale da non sottovalutare, come d’altronde ci si aspetta essendoci in palio un titolo tricolore. La stage è piuttosto veloce e guidata, dove sarà fondamentale il lavoro del navigatore. Per il pubblico, interessante è il bivio in località Brenton, situato nella seconda parte della speciale.

Sabato 14 ottobre – PS2 Ore 9:00 – Sabato 14 ottobre – PS5 Ore 14:06

PS3 – PS6 – “Cà del Diaolo” (km 21.33)

Poteva forse mancare la prova più caratteristica e storica del Rally Due Valli? Certo che no. Allungata rispetto all’edizione 2016, la Cà del Diaolo sarà con ogni probabilità decisiva per la classifica del rally, in particolar modo in questa versione più lunga. Rispetto a quella dello scorso anno infatti, la prova regina della gara veronese è stata prolungata nella parte iniziale lungo la Val d’Alpone. Le zone più interessanti sono però al centro e verso la fine della speciale, come lo scenario di Castelvero e la discesa mozzafiato di Sprea. Per quanto riguarda il rally storico e regionale, la prova verrà proposta nella versione di 13.75 km

Sabato 14 ottobre PS3  Ore 9:50 – Sabato 14 ottobre – PS6  Ore 14:56

PS4 – PS7 – “Santissima Trinità” (km 10.71)

Prova identica rispetto al 2016, la Santissima si riproporrà nella sua consueta bellezza e spettacolarità. La speciale prende il nome dall’omonima frazione, in cui gli equipaggi più veloci potrebbero esibirsi in un “jump”. Cosi’ come lungo la discesa di San Valentino, pochi metri prima della fine ps. Sono sicuramente questi i punti più spettacolari di questa prova, insieme al tipico paesaggio ed ambientazione del Rally Due Valli.

Sabato 14 ottobre – PS4 Ore 11:05 – Sabato 14 ottobre – PS7 Ore 15:42

PS9 – PS13 – “Marcemigo” (km 11.19)

Passiamo alla giornata di domenica, con la Marcemigo che ritorna nelprogramma del Due Valli dopo un anno di assenza. La speciale che inaugurerà la seconda tappa alterna salita e discesa e, almeno sulla carta, non si preannuncia come una stage particolarmente complicata. Tra i punti di maggior interesse c’è sicuramente la discesa verso l’abitato di Centro, dove si raggiungeranno velocità non da poco conto.

Domenica 15 ottobre – PS9 Ore 8:06 – Domenica 15 ottobre – PS13 Ore 13:08

PS10 – PS14 – “Tregnano” (km 12.02)

Prova nuova di questa trentacinquesima edizione, che unisce diverse strade già percorse negli anni passati dai concorrenti del rally veronese. Tra questi, la “Collina”, simbolo del rallysmo scaligero. Quasi da speciale di montagna, la Tregnano partirà in salita con tratti guidati, per finire con una tecnica discesa. Con pochi accessi per il pubblico, il bivio di località Croce si prende tutta la scena, complice anche l’impagabile paesaggio sulla Val d’Illasi.

Domenica 15 ottobre – PS10 Ore 8:34 – Domenica 15 ottobre  – PS14 Ore 13:36

PS11 – PS15 – “San Mauro di Saline” (km 7.43)

Già percorsa due anni fa in senso inverso, con la denominazione di “Porcara”, la prova sarà una delle più brevi dell’intero rally. Nonostante la lunghezza non eccelsa, potrà comunque essere determinante, con i difficili e tortuosi tratti nel bosco che già in passato hanno fatto parecchia selezione. La partenza è prevista dal paese di San Mauro di Saline, per arrivare a San Rocco di Piegara.

Domenica 15 ottobre – PS11 Ore 9:40 – Domenica 15 ottobre – PS15 Ore 14:52

PS12 – PS16 – “San Francesco” (km 13.65)

E’ la regina della giornata di domenica, riproposta nella stessa versione della scorsa edizione. Con i suoi continui cambi di scenari, tra strade larghe e veloci alternate a tratti stretti e sconnessi, potrebbe essere anch’essa decisiva soprattutto nel caso si arrivi con tutte le questioni ancora aperte nel finale di gara.

Domenica 15 ottobre – PS12 Ore 10:13 – Domenica 15 ottobre – PS16 Ore 15:25

Per cartine, tabella tempi ed elenchi iscritti trovate tutto al sito: www.rallyduevalli.it




 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *