Toyota al lavoro sulla Yaris WRC 2018: cambia l'aerodinamica

Mentre tutti gli altri team cercano di definire al meglio la lineup piloti per il 2018, Toyota è al lavoro per migliorare la Toyota Yaris WRC che dopo un buon avvio di stagione ha dimostrato tutti i suoi limiti. Il lavoro, nello specifico, riguarda l’aerodinamica che è stata messa alla prova durante un test nei giorni scorsi in Spagna.

Alla guida il vincitore del Rally di Finlandia Esakeppa Lappi che ha messo alla prova soluzioni tecniche che non erano mai scese in strada durante il corso di questa stagione di gare ufficiali. Toyota cerca carico aerodinamico soprattutto nella parte anteriore della vettura che, come si potete vedere nel video, presenta ali molto più vistose e marcate che dovrebbero avere consentire ai piloti di “sentire” meglio il davanti della macchina con vistosi benefici sulla guidabilità. 

Cambiano anche la presa d’aria frontale e anche il carico posteriore che si presenta ancora più vistoso di quanto già lo fosse quello della macchina 2017. L’idea è quella di fornire ai piloti una macchina più facile da guidare e che trovi risolti i numerosi problemi di sottosterzo dichiarati in più occasioni durante il WRC 2017.

Siamo solo agli inizi dei test invernali e non c’è di certo da meravigliarsi se nelle prossime settimane vedremo ulteriori (e drastici) cambiamenti un po’ su tutte le macchine, con la più giovane delle WRC in testa.

Riportiamo uno dei pochi video disponibili in rete dei test in Andalusia da parte di Lappi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *