Dakar: confermata la rottura del coccige per Daniel Elena

Brutta diagnosi per il navigatore di Seb Loeb dopo l'incidente della quinta tappa

Loeb

La quinta tappa della Dakar 2018 si è rivelata, un po come tutta questa edizione della quarantesima edizione della maratona sudamericana, un tratto cronometrato assai duro ed impegnativo.

Per alcuni anche un calvario, e per conferma chiedere a Sebastien Loeb e Daniel Elena. I due sono stati protagonisti di una tappa drammatica sportivamente parlando, rimandendo bloccati per ben due volte tra le dune di sabbia peruviane. Dopo essersi fermati una prima volta, la Peugeot 3008 DKR condotta dal nove volte campione del mondo rally si è arenata nuovamente mentre era all’inseguimento di Nasser Al Attiyah. Il quale, grazie alle quattro ruote motrici del suo Toyota Hilux, è venuto fuori incolume dalla trappola delle dune contrariamente al Cannibale.

L’alsaziano è stato quindi costretto al ritiro, dopo aver perso quasi tre ore. Ma il peggio doveva ancora arrivare. Daniel Elena è stato infatti vittima di un infortunio che, dai dolori lamentati dal copilota monegasco, hanno fatto subito presagire una frattura del coccige. I successivi controlli medici al bivacco di fine tappa hanno poi confermato i sospetti, aggiungendo ulteriore rammarico ad una gara sfortunata.

Quella sfumata in questo modo potrebbe essere stata l’ultima vera occasione per Loeb ed Elena alla Dakar, anche se quello che conta attualmente è una pronta e sana guarigione in vista del prossimo Rally del Messico. E’ proprio li’ che i nove volte iridati torneranno a correre nel mondiale rally, e noi non possiamo far altro che attenderli impazienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *