ERC Azzorre: Molinaro stravince nell'ERC Ladies, mentre Vita e Melegari recriminano qualche errore di troppo

Nel complesso un buon weekend tricolore visto nelle isole atlantiche

In questo weekend si è corso il primo appuntamento dell’ European Rally Championship 2018 nelle isole atlantiche delle Azzorre, in territorio portoghese. Una gara sempre spettacolare, sia come battaglia per le prime posizioni, sia come location e prove speciali, rappresentate una su tutte dalla PS di Sete Citades – Volcano; ormai una leggenda del rallysmo internazionale.

Tra gli oltre 80 partecipanti, in gara c’erano anche tre equipaggi rappresentanti del nostro paese che, nonostante qualche errore e varie sfortune, si sono tutti fatti valere par almeno un frangente della gara, mostrando un buon potenziale in vista dei prossimi appuntamenti. Vediamoli nel dettaglio.

 

# 19 Tamara Molinaro – Martijn Wydaeghe — Ford Fiesta R5 by G.Car Sport — 14° Assoluti 1° ERC Ladies

La giovane driver lombarda, alla sua seconda esperienza di stagione, sta iniziando a far vedere i frutti di un grande percorso di crescita e di maturazione intrapreso negli anni precedenti con RedBull, che la stanno portando a diventare una pilota veloce, costante, precisa.

Dopo la bella prestazione svedese, infatti, anche in terra portoghese, la 20enne di Como si è fatta valere grazie ad una prestazione in crescendo, passando dalla 23esima posizione assoluta del primo giorno alla ottima quattordicesima assoluta, con un ritardo circa di 3sec al km dal vincitore.

Tutto ciò, oltre che ad una grande soddisfazione personale, l’ha portata anche in prima posizione di ERC Ladies, battendo per 16min la meno performante Peugeot 208 R2B della bella britannica Catie Munnings, con un risultato che le fa ben sperare nell’ottica del programma misto ERC-WRC2 che le vedremo affrontare in questo 2018.

 

# 37 Zelindo Melegari – Andrea Cecchi — Subaru Impreza N14 by WAR Racing — RITIRATI

Dopo un grande 2017 il ritorno era sotto i migliori auspici per il driver emiliano, e patron di Movisport, Zelindo Melegari. Per lui inedita Subaru Impreza N14 preparata dal sodalizio sanmarinese di War Racing.

Nonostante un bellissimo inizio di gara dove erano in testa alla categoria fino alla PS6, nelle successive speciali qualcosa è andato storto, fino alla rottura totale della frizione sulla stage numero nove, l’ ultima della seconda giornata di gara.

I due sono comunque riusciti a tornare in gara per la giornata conclusiva, ma nella SS13 a causa di un banco di nebbia sono finiti fuori strada, non provocando grossi danni ma uscendo in un posto dal quale non era purtroppo possibile ripartire. Perciò sono stati purtroppo costretti al ritiro.

Per Zelindo Melegari comunque una gara dove ha comunque acquisito feeling con la nuova auto e con il nuovo naviga Andrea Cecchi, in attesa di tornare in gara nei prossimi appuntamenti europei!

 

# 47 Mattia Vita – Pietro Ometto — Peugeot 208 R2B by Oktan Sport — 44° Assoluti 6° ERC Junior U27

Prima gara “oltreconfine” per il 21enne toscano. Prima esperienza su terra, ma a parte a qualche intoppo, non se l’ è affatto cavata male.

Nel primo giorno infatti i due hanno cercato pian piano la confidenza con fondo e vettura, migliorando ps dopo ps, salvo un piccolo incidente sulla ps6, che li ha messi fuori gioco per la giornata di venerdì.

Rientrati col Rally2 nella giornata di sabato, i due comunque hanno sfoderato pian piano il loro potenziale, fino al quarto posto di speciale sulla SS15, che fa ben sperare, anche per lui, in vista di una giornata che lo vedrà protagonista in tutto il continente.

 

 

Ora con l’ Europeo dei nostri italiani appuntamento al prossimo Rally Islas Canarias 2018, corso nelle isole spagnole, per i prossimi 3.05-5.05, questa volta però su sfondo catramato. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *