Cir, Trofeo Suzuki: il Fabio Poggio che (non) ti aspetti

Dopo appena tre gare il bilancio del rientrante savonese è di tutto rispetto

Una carriera pluriennale e con tanti trofei monomarca vinti, poi qualche sporadica apparizione per potersi dedicare al 100% al proprio lavoro: preparare macchine da competizione richieste in giro per l’Italia intera e nel campionato del mondo.

Ma per Fabio Poggio è tornato il momento di rimettersi in gioco, inserendosi nella mischia del Trofeo Suzuki allestito all’interno del massimo campionato tricolore perchè si sa, l’odore delle gomme e della bezina sono come droga per chi ha passato una vita intera in questo ambiente. E allora eccolo pronto a rimettersi tuta e casco e a dare battaglia a giovani promettenti e veloci, bramosi di successo e con voglia di mettersi in mostra per arrivare in alto. Ma tutto questo non lo spaventa, anzi.

Al Ciocco infatti il savonese, dove ha passato tutta la gara a trovare il giusto assetto per la sua nuovissima Swift, soffre ma non getta la spugna, ottenendo qualche punticino prezioso “col mestiere”. Ecco dunque il suo Sanremo, gara di casa dove ottiene un ottimo secondo posto e si riprende la rivincita dopo un weekend toscano con poche luci e qualche ombra di troppo. Il 102° Rally Targa Florio è invece storia recente. Fabio, insieme ad Alessandra Cavallotto, vola fin dal primo tratto cronometrato e impone un ritmo mostruoso che gli consente di sfiorare la vittoria nel Trofeo, sfuggita per una manciata di secondi ad appannaggio di Giorgio Cogni. La classifica parla chiaro: la vetta è vicina e l’appetito vien mangiando, per cui provarci è più che lecito.

 

Nel frattempo è in arrivo qualche settimana di riposo (ma neanche tanto considerando gli impegni lavorativi per seguire le sue macchine noleggiate) in attesa dell’Isola d’Elba dove, supportato come sempre dalla sua Effemme Autosport, potrà di certo ambire finalmente alla vittoria.

Insomma, come finirà questa sua ennesima avventura lungo la Penisola  non ci è dato ancora saperlo, ma nel frattempo….. Bentornato Fabio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *