La storia del Rally del Portogallo

Il Rally del Portogallo si avvicina e dunque si ripresenta la nostra rubrica de ” La storia del Rally”. Questo rally è stato fondato nel 1967 e nel 1973 entra a far parte del WRC restandoci per i successivi 29 anni. Fu sospeso dal 2002 al 2006, tornadoci nel 2007. Nel corso degli anni settanta, ottanta e primi anni novanta, il Rally del Portogallo era una gara con un percorso misto asfalto-sterrato mentre dal 2007, anno del suo ritorno in WRC, si svolge interamente su terreno sterrato e ghiaioso. Dal 2009 il percorso cambia anche zona incentrandosi nei dintorni di Faro (capitale dell’Algarve), territorio collinare con strade tortuose, veloci e con curve cieche e strette. In quell’anno ricordiamo un velocissimo Latvala che poco dopo uscì di strada precipitando in una scarpata molto ripida. Ne uscì indenne ma con uno spettacolare crash. Rally vinto poi da Sebastien Loeb.

Il Rally del Portogallo vanta anche il titolo di “Best Rally of the World” e nel 2000 vinse il titolo di “Best Rally of the Year”.Il pilota con il maggior numero di successi in questa gara è al momento il finlandese Markku Alén, che lo ha vinto 5 volte (1975, 1977, 1978, 1981 e 1987).

Qualche informazione relative all‘albo d’oro:
Markku Alèn pilota finlandese risulta al momento il pilota con il maggior numero di successi. Ben 5 rally del Portogallo vinti negli anni 1975 con Fiat Abarth 124, 1977 con Fiat Abarth 131, 1978 su Fiat Abarth 131, 1981 sempre su Fiat Abarth 131 e infine nel 1987 a bordo di Lancia Delta HF.
Segue Sebastien Ogier con 5 titoli rispettivamente nel 2010 con Citroen C4, 2011 a bordo di Citroen DS3, 2013 e 2014 alla guida di Volkswagen Polo e 2017 con la Ford Fiesta WRC.
Piloti dello stivale a vincere questo rally segnaliamo Raffaele Pinto nel 1974 con Fiat Abarth 124; il “Drago” Sandro Munari nel 1976 a bordo di Lancia Stratos HF; 3 vittorie consecutive per Miki Biasion con la sua Lancia Delta Integrale negli anni 1988, 1989, 1990 e infine l’ultimo pilota di casa a vincere fu Luca Rossetti nel 2008 a bordo di Peogeot 207.

Miki Biasion su Lancia Delta Integrale
Miki Biasion su Lancia Delta Integrale

Da ricordare anche le illustri vittorie di Carlos Sainz nel 1991 guidando una Toyota Celica GT e nel 1995 a bordo di Subaru Impreza; l’indimenticabile Colin McRae vinse nel 1998 e nel 1999 a bordo rispettivamente di Subaru Impreza e Ford Focus;
Tommi Makinen nel 1997 e nel 2001 con Mitsubishi Lancer; concludiamo con Sebastien Loeb nel 2007 e nel 2009 alla guida di Citroen C4.

L’edizione del 2015, sarà ricordata per l’incredibile tripletta VW. Il podio composto da Polo R sarà composto da Latvala, Ogier, Mikkelsen. Sfuma ancora una volta il record di vittorie per Ogier che andrebbe a pareggiare Allen, come del resto l’anno 2016 dove trionfa il britannico Kris Meeke alla guida di Citroen DS3.

Colin McRae Subaru Impreza
Colin McRae Subaru Impreza

Nel 2017 è stato Ogier a trionfare in una gara appassionante che gli ha permesso di raggiungere i 5 titoli di Markku Alèn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *