Quando rally, turismo e cultura si intrecciano...

L'Italia da vedere e ammirare nei rally....

Il Bel paese, ovunque ti giri puoi ammirare monumenti con secoli di storia, oppure spiagge incastonate nel mare azzurro, borghi medievali arroccati sulle candide colline, paesini di montagna e città d’arte… voi vi chiederete, cosa c’entra tutto questo con i rally? C’entra tantissimo, perchè le gare Italiane toccano alcune delle località più belle del paese unendo lo sport e l’agonismo nella sua massima essenza al turismo. Andiamo a vedere quali sono le località più belle interessate dai rally italiani..

Piemonte: come non parlare del Rally Città di Torino. La gara parte dal cuore del capoluogo sabaudo nella centralissima via Roma, a pochi passi da Piazza San Carlo e dal corso Vittorio Emanuele II. L’area dove si svolge la partenza dalla gara è il cuore dello shopping torinese con negozi e caffetterie, gelaterie situate all’interno dei portici. La giusta occasione per gustare un ottimo gelato guardando la partenza del rally.

Lombardia: una piacevole new entry nel mondo dei rally è il Milano Rally Show. Giunto all’edizione numero due, il capoluogo meneghino sarà attraversato dalle vetture da gara nel suo cuore pulsante. Si partirà quindi proprio dalla patinata via Montenapoleone per attraversare via via piazza Duomo, piazza della Scala, per dirigersi in piazza Città di Lombardia, sede della Regione Lombardia. Lo start ufficiale avverrà nella suggestiva piazza Gae Aulenti. Particolare anche la prova spettacolo nell’aerea EXPO ai piedi dell’albero della vita. Ma non c’è solo Milano in Lombardia. Troviamo anche il Rally 1000 Miglia con la partenza dal lungo lago di Salò, così come il Rally ACI Como con prove tra le colline con vista lago, cosa chiedere di più??

Veneto: Partenza e arrivo del Rally Due Valli dallo storico scenario dell’Arena di Verona nella centralissima piazza Bra nel cuore della passeggiata cittadina. Un’occasione più unica che rara di unire rally e storia. Spicca anche il bellissimo paesaggio del Rally di Bassano, gara che va a toccare alcune delle più belle strade di montagna del vicentino.

E se cercassimo il mare?? Niente paura, c’è solo che l’imbarazzo della scelta! Dalla splendida Isola D’Elba tornata nel CIR dopo oltre 20 anni di attesa con i suoi passaggi nei tanti paesini dell’Isola napoleonica. Vedute uniche dalle sue strade che prima si arrampicano sulle colline per poi scendere a picco sul Tirreno cristallino, al Rally del Salento con i suoi inediti passaggi tra i classici muretti a secco salentini, passando per il Rally San Marino che si dà lustro partendo dal lungomare di Riccione tra locali alla moda della riviera per arrivare nella storica cornice medievale della rocca di San Marino,  oltre al mitico Targa Florio. Partenza nel cuore di Palermo da piazza Politeama tra due ali di folla e profumo di cannoli…

Restando in tema marittimo chiudiamo con il Sardegna. Beh basta la parola per immergersi nella maestosità della cultura dell’Isola dei mori, dove mare, monti e cibo si uniscono lungo le strade della nostra tappa iridata del Mondiale. 

Non dimentichiamoci della Capitale, Roma…solo vedere le auto da rally passare vicino al Colosseo e ai Fori Imperiali vale oro….

Naturalmente abbiamo citato solo pochi esempi, ma ogni gara, anche la più piccola, porta turismo, gente e vita.  Questo andrebbe sfruttato appieno con il massimo supporto agli organizzatori da parte di enti pubblici, commercianti e associazioni vari. I rally non sono il mostro dipinto da tanti! Se sfruttati nella giusta maniera sono una vetrina unica, quindi unire rally e turismo si può…e se fatto bene può essere un enorme volano economico….pensateci…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *