Ufficiale: Ogier debutta nel DTM con Mercedes in Austria

Il campione del mondo sarà al via del round del Red Bull Ring, in programma il prossimo il mese, come ospite Mercedes

La notizia era già nell’aria da qualche settimana, ma ora è giunta la conferma ufficiale. Sebastien Ogier sarà al via del round austriaco del Red Bull Ring del DTM , il campionato tursimo tedesco, come ospite Mercedes.

La casa tedesca è riuscita ad aggirare una piega del regolamento, il quale non prevede la possibilità di schierare una settima vettura ospite per ogni casa nelle ultime tre gare stagionali. In Mercedes sono stati quindi costretti a chiedere un’autorizzazione specifica sia agli organizzatori che ad Audi e Bmw, ovvero gli altri due costruttori presenti nella serie. In questo modo Ogier sarà il terzo pilota ospite di questa stagione 2018, dopo che Audi ha schierato Mattias Ekstrom per la sua gara d’addio ad Hockenheim mentre Bmw sarà al via nell’imminente round di Misano con un’altra M4 affidata ad Alex Zanardi.

Nel frattempo il campione del mondo rally ha già iniziato la preparazione per questa nuova avventura, con una due giorni di test in programma sul tracciato di Vallelunga al volante della Mercedes C63 Amg. Queste le sue dichiarazioni a Motorsport.com:

E’ un’esperienza molto eccitante, il DTM è qualcosa di completamente nuovo per me, e sto cercando di imparare il più possibile da questo test. Sarà un’opportunità per acquisire più esperienza e per ampliare i miei orizzonti. Finora non ho mai guidato su un circuito permanente, dato che ho corso solo un paio di volte con vetture Gt. Mi aspetto un weekend non semplice al Red Bull Ring, dove cercherò solamente a provare a reggere il più possibile il ritmo degli altri.

Il curriculum di Ogier riguardo alle gare in pista recita un paio di apparizioni nell’Adac Gt Master nel 2014 e nella Porsche Supercup, oltre ad un’esperienza nella Scirocco Cup e nella Formula 4 francese. Con le vetture Dtm, invece, può vantare un test risalente al 2013 quando per l’occasione provò un’Audi RS5.

Ovviamente sarà molto interessante seguire questa esperienza di Ogier che, in virtù delle voci sempre vive su un suo ritiro dal mondo dei rally, potrebbe apririgli qualche spiraglio verso altri mondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *