Volkswagen "spiega" le foto con l'asse posteriore della Polo R5 staccato

Rassicurazioni sulla bontà del progetto dopo le immagini circolate in rete

Volkswagen Polo R5 Crash France

Hanno destato scalpore le immagini circolate sui social della Volkswagen Polo R5 con l’asse posteriore completamente staccato dalla macchina durante un test nel sud della Francia. Immediatamente sono circolate voci di ogni tipo su quanto accaduto, finendo per minare la reputazione del progetto.

In realtà la situazione è ben diversa e nasconde aspetti progettuali che sono stati spiegati dagli stessi vertici Volkswagen, rappresentati in questo caso dal capo del progetto Francois-Xavier Demaison.

Il test si è tenuto in località Fontjoncouse, stesso luogo in cui vengono preparate le vetture per gare come la Dakar. Si tratta di una zona in cui le strade sono particolarmente insidiose e dissestate (a detta del manager peggiori delle strade del Rally Acropoli) e vengono utilizzate per una sorta di “stress test” alle vetture.

Il test ha quindi portato le componenti delle vetture ben aldilà delle soglie di sollecitazione previste, proprio per cercare il limite di sopportazione e i vari punti di rottura. Trattandosi di una vettura destinata ai privati, sempre secondo Demaison, si tratta di test necessari per ridurre al massimo le possibilità di problemi post-vendita molto più complessi da gestire.

Inoltre si è chiarito che si tratta di immagini risalenti a più di una settimana fa e che da tutte le analisi effettuate la macchina ha dato risposte soddisfacenti anche nella criticità che si è presentata.

Al momento dell’incidente alla guida della Polo R5 c’era Pontus Tidemand che non ha riportato alcun tipo di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *