CIR - Non rovinate(ci) una festa

Viviamocelo, godiamocelo, rispettiamolo questo finale di CIR 2018

Si arriva al finale di stagione di questo Campionato Italiano Rally con nuove ed ulteriori tensioni che vanno a scaldare un’ambiente già caldo di suo per mille e più motivi.

In quel di Verona questo fine settimana quattro magnifici moschettieri si giocheranno il titolo nazionale: i loro nomi sono Umberto Scandola, che partirà con il numero 1 sulle fiancate, al suo fianco Guido “Gillo” D’Amore saranno al via su una Skoda Fabia R5 gommata D-Mack, arrivano a Verona carichi dal successo nel round precedente dell’Adriatico.

Numero 2 sulle fiancate invece per Paolo Andreucci Anna Andreussi sulla Peugeot 208T16 della Racing Lions gommata Pirelli, arrivano a questo appuntamento reduci dai ritiri di Roma e Adriatico.

Nel ruolo di terzo moschettiere col il numero tre sulle portiere troviamo Simone Campedelli con la svizzera Tania Canton a dettarli le note sulla bellissima Ford Fiesta R5 griffata Orange1 gommata Michelin.

Quarto (in ordine di classifica) troviamo la sorpresa di questo CIR, Andrea Crugnola e Danilo Fappani su Ford Fiesta R5 gommata Pirelli.

Questi ragazzi si giocheranno la gara più importante della loro stagione, una gara che sicuramente terrà in tensione team e rispettive tifoserie e appassionati. Proprio a questi ci rivolgiamo: ascoltate e rispettate i commissari di percorso, state in posizioni di sicurezza ed incitate in maniera sportiva i vostri beniamini. Non serve altro contributo per il risultato che non sia la voglia di far parte di una grande festa dei rally.

Solo così potremmo godere di uno spettacolo che ci auguriamo possa essere stellare, come i quattro cavalieri che si giocano questo pazzo CIR 2018.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *