WRC - Le pagelle del RACC Catalunya

Diamo i voti ai protagonisti dell’evento catalano

Il Rally Catalunya è andato in archivio con la fantastica vittoria di Sebastien Loeb e Daniel Elena, ed una lotta al mondiale che ha vissuto di un altro importante capitolo. In attesa del gran finale in Australia, ecco i nostri voti ai protagonisti di una gara che per tanti motivi resterà negli annali di questo sport.

ENRICO BRAZZOLI – LUCA BELTRAME – VIEFFECORSE – VOTO 10+: SOLO TRE PAROLE: CAMPIONI DEL MONDO WRC3!

SÉBASTIEN LOEB – VOTO 10: The King is back!! Gara perfetta quella del “Cannibale”, veloce su terra, velocissimo su asfalto, geniale assieme al team Citroen ad azzardare la tattica delle gomme la domenica.

SEBASTIEN OGIER – VOTO 9: Nella “guerra” per il titolo per ora la spunta il pilota di Gap. Veloce quanto basta, limita i danni nella prima giornata su terra per crescere alla distanza su asfalto. Il mondiale si vince anche sui nervi, lui dimostra di averli.

ELFYN EVANS – VOTO 8: Gara assolutamente positiva per il britannico, sempre in lotta per il podio per tutta la gara. Chiude terzo, si tiene dietro Neuville sia sulla power che in generale. Sarà un valido alleato per Ogier in Australia.

THIERRY NEUVILLE – VOTO 6-: Il pilota belga è in vistoso calo, sia in termini di risultati che di nervi. Già dallo shake si intuisce che è nervoso, vanifica una bella rimonta con un errore sulla power.

JARI MATTI LATVALA – VOTO 7: Jari è così o tutto o niente, spettacolare e sempre all’attacco. Ma a volte per vincere, serve pure un pizzico di fortuna. Una foratura sulla penultima prova gli nega un podio meritato.

OTT TÄNAK – VOTO 7: Attualmente è il pilota più veloce del lotto, sia su terra che su asfalto. Lui e la Yaris sono un tutt’uno, ma come in Galles getta al vento la gara con un errore, che gli compromette quasi del tutto la rincorsa al titolo.

DANI SORDO – VOTO 6.5: Gara positiva per Dani, che ad un certo punto sogna pure il colpo grosso in casa. Pilota di sicuro affidamento per la lotta al titolo costruttori, il suo lo fa sempre.

ANDREAS MIKKELSEN – VOTO 4: Sicuri che meriti sedile fisso più di Sordo e Paddon? Gara scialba, zero acuti e inutile sotto il profilo del punteggio.

KALLE ROVANPERA – VOTO 8,5: Il ragazzo sta crescendo. Attendista sullo sterrato dove le Polo volano, colma il gap su asfalto, andando a cogliere la vittoria nel wrc2. Di rilievo il tempo sulla prova di Salou, secondo a solo un decimo da Tänak

VW POLO R5 – VOTO 8.5: Se già il WRC2 era interessante di suo, l’ingresso della vettura tedesca lo rende ancora più bello. Veloce già dal debutto sia su terra sia su asfalto, sia con Camilli che con Petter.

Commenti

  • Ivo

    Aggiungerei che Rovampera è stato spesso davanti anche sull’asfalto.
    Questo per me, considerata la sua scuola su terra, vale anche piú di un punto in piú.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *