Erc: otto gare per il 2019, Roma confermata

Presentata la prima bozza del calendaro europeo

Manca ancora l’ufficialità del consiglio mondiale Fia, ma il calendario del Fia Erc 2019 ha preso forma. Esattamente come la stagione appena conclusa, saranno ancora otto gli appuntamenti dell’annata agonistica 2019, anche se con dievrse novità rispetto al calendario del 2018.

Se la tanto richiesta parità di fondi viene ancora ricercata nel tricolore, questo aspetto non è affatto un problema per la serie continentale, che presenterà quattro gare su terra e quattro su asfalto. Proprio tra queste ultime risiede la grande novità del 2019, con il ritorno dell’Ungheria nella serie europea. Il rally magiaro si presenterà ai nastri di partenza della nuova stagione grazie al sostegno del governo locale e delle autorità, che hanno scelto la città di Nyíregyháza come epicentro della corsa. Andato in scena per la prima volta nel 1980, questo rally sarà quindi valido come ultimo appuntamento, e programmato per il weeken del 9-11 novembre.

Altri cambiamenti del calendario 2019 riguarderanno il Rally Liepaja, il Rally Polonia ed il Cyprus Rally. I primi due saranno anticipati rispetto alle scorse stagioni, con la gara lettone che si correrà a maggio mentre quello polacco a giugno. Per quanto riguarda invece il rally cipriota, esso si disputerà in settembre per festeggiare la sua 75° edizione.

Invariato invece l’inizio stagione, con il Rally Azzorre ad aprire le danze seguito dall’Islas Canarias. Detto del Liepaja e della Polonia, a metà stagione sarà il turno del nostro Rally di Roma Capitale, in programma per il 19-21 luglio, seguito dal Barum un mese più tardi. I giovani dell’Erc Junior parteciperanno a tre gare su asfalto e tre su terra.

Molta la soddisfazione del coordinatore dell’Erc, Jean Baptiste-Ley, nonostante l’assenza dell’Acropolis Rally:

Siamo lieti di presentare il calendario provvisorio del FIA European Rally Championship 2019, che resta soggetto all’ok del Consiglio Mondiale FIA. Ancora una volta abbiamo risposto alle richieste dei concorrenti di limitare ad 8 gli eventi nell’arco dell’anno e di dividerli equamente tra terra e asfalto. Il Rally Hungary è una bellissima novità del programma e siamo felicissimi di aver rinnovato gli accordi con Azores Airlines Rallye, Rally Islas Canarias, Rally Liepāja, Rally Poland, Rally di Roma Capitale, Barum Czech Rally Zlín e Cyprus Rally. L’Acropolis Rally non ci sarà, ma stiamo già parlando del suo ritorno nel 2020. E’ un evento di altissima qualità e storico, organizzato benissimo da Eurosport Events e OMAE con una grande collaborazione che non va buttata, ma preservata. La porta per questo evento resta sempre aperta”.

Qui sotto il calendario provvisorio dell’Erc 2019:

FIA European Rally Championship 2019

Round 1: Azores Airlines Rallye (Portogallo), 21-23 marzo (ERC Junior), terra
Round 2: Rally Islas Canarias (Spagna), 2-4 maggio (ERC Junior), asfalto
Round 3: Rally Liepāja (Lettonia), 24-26 maggio (ERC Junior), terra
Round 4: Rally Poland (Polonia), 28-30 giugno (ERC Junior), terra
Round 5: Rally di Roma Capitale (Italia), 19-21 luglio (ERC Junior), asfalto
Round 6: Barum Czech Rally Zlín (Repubblica Ceca), 16-18 agosto (ERC Junior), asfalto
Round 7: Cyprus Rally (Cipro), 27-29 settembre, terra
Round 8: Rally Hungary (Ungheria), 1-3 novembre, asfalto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *