Le livree e gli sponsor che hanno fatto la storia dei rally

Loghi, prodotti, colori e ricordi che restano impressi ad ogni appassionato di questo sport

Quante volte ad ognuno di noi ha battuto il cuore nel vedere una auto da rally, magari iconica come una Lancia 037, Citroen Xsara WRC, MG Metro 6R4 o Mitsubishi Lancer Evo III Gr.A? A tutti penso, e nei ricordi di giovani e meno giovani non rimangono solo impressi suoni, passaggi al limite e quintali di polvere alzarsi, ma anche delle immagini, simboliche, con impressi in esse i colori dell’ auto: rossa, violacea, amaranto, turchese, verde acqua, grigio candido o a strisce colorate con quei loghi che padroneggiavano e padroneggiano questi spettacolari bolidi.

Vediamo alcuni più significativi tra passato e presente.

Martini

Lancia Delta S4, Lancia 037, Lancia Delta Integrale, Ford Focus WRC, Ford Escort GR.A/WRC etc.che auto leggendarie.
E su di loro, apposto su fiancate, cofani, tetti, tute padroneggiava lo stilema di strisce rosse-azzurre-blu su sfondo bianco (una volta anche rosso) che rappresentano un’azienda davvero storica nel mondo delle corse, la Martini & Rossi, produttrice di alcolici dal 1863, sempre legata ed a stretto contatto con il motorsport.

biasion argentina

Marlboro

Il celeberrimo marchio di tabacchi-sigarette ha investito molto in questo sport negli anni 90 e nei primi anni 2000, con la partnership con Mitsubishi prima (ricordiamo le Lancer Evo GR.A/WRC con Tommi Makinen) e con Peugeot poi (206 WRC e 307 WRC in primis), ma non solo, vincendo ben cinque titoli mondiali.
Nei nostri ricordi il logo del “pacchetto” rosso e bianco che rendeva ogni auto unica e bellissima

Computervision

L’ azienda di progettazione CAD e non solo ha “marchiato” la MG Metro 6R4 GR.B nella metà degli anni ’80, e rimane nella storia come uno dei primi sponsor non di sigarette-alcool attivi in grande scala, anticipata solo da Alitalia e pochi altri.

Alitalia

Perché marchiati di tricolore non volavano solo gli aerei, ma anche Lancia Stratos, Fiat Ritmo, Fiat 131 e tante altre ancora che hanno posto la compagnia aerea di bandiera italiana sulle prime pagine dei giornali. Quando ancora il rally era uno degli sport più seguiti in Italia e nel Mondo.

HB

La marca di sigarette tedesca, nel corso degli anni 80, è stata partner strettissima di Audi nel corso della sua epopea passata tra Audi Quattro ed S1, come ultima, ma non così celebre, l’Audi 80 GR.A, per un totale di otto anni nel mondo dei rally (1980-1987) passati in rosso-giallo sulle 4 ruote motrici della casa tedesca.

Castrol

La celebre azienda di lubrificanti inglesi ce la ricordiamo tutti sulla carrozzeria di Toyota Celica GR.A prima, di Corolla WRC poi ed in seguito anche su varie Ford Focus WRC, con il suo caratteristico colore verde-bianco-rosso che ha fatto sognare migliaia di appassionati.

Catalunya

Total

I lubrificanti francesi Total hanno segnato davvero un era nel rallysmo mondiale, con Peugeot e Citroen, sia nella categoria regina WRC che anche nei vari trofei nazionali come il Volant Peugeot, e non solo, essendo attivo ancora adesso sia su Citroen C3 WRC che su Peugeot 208 R2.

Citroen

555

Ancora marchi di sigarette, con la giapponese 555 che ha segnato l’epoca Subaru, con il nome di una vettura, la Subaru Impreza GR.A (ufficialmente chiamata Impreza 555) dedicata proprio ad essa.
Dell’ epopea Subaru 555 ricordiamo il giallo acceso su Legacy GR.A, Impreza GR.A ed Impreza WRC, senza dimenticarsi della leggendaria Subaru Vivio Safari, uscita dal giro solo a causa del “ban” di pubblicità riguardanti i tabacchi.

Catalunya

Rothmans

Altro sponsor, altra macchina ridotta a “pacchetto da 20”, con l’azienda inglese Rothmans International che per anni ha accompagnato e griffato Porsche 911, Subaru Legacy GR.A e tante altre ancora, ritagliandosi una storia oltre che in pista e nella f1, anche nei rally.

Shell

Non solo Hyundai nella storia rallystica dei lubrificanti olandesi, ma comunque con il marchio coreano ha trovato la sua partnership ideale comparendo come main sponsor sulle i20 WRC che dal 2014 solcano il varco del WRC

Red Bull

Come non citare l’ azienda di bevande austriaca che oltre che comparire sulle auto, inizialmente con Seb Loeb e le sue Citroen C4/DS3 WRC, ha deciso poi di comprarsi tutto il circus, sponsorizzando poi Volkswagen Motorsport, vari piloti del mondiale rally (Ogier, Neuville, Sordo, Mikkelsen etc) ed infine dal 2018 l’ intero team Ford M-Sport WRT, sia sulle R5 che sulle mostruose WRC Plus dell’ovale inglese.

OMV

Una piccola storia, per i carburanti austriaci, ma molto intensa a fianco del Team Kronos, di Manfred Stohl in primis e poi anche del funambolico belga Francois Duval, chi si può scordare infatti quel simpatico logo blu, verde e nero su sfondo bianco?

Abu Dhabi

Uno sponsor “turistico”, per la capitale degli EAU, attivo da diversi anni nei rally, che ricordiamo come main sponsor anche su Ford Focus WRC, Ford Fiesta WRC, Citroen DS3 WRC ed ora su Citroen C3 WRC.
citroen c3 wrc

Clarion

L’ azienda giapponese di audio-video è stata attiva davvero per tanti anni nel nostro sport, con sponsorizzazioni su Audi Quattro, Lancia Delta, MG Metro 6R4, Peugeot 306 Maxi ufficiale, Peugeot 206 e 307 WRC ufficiali e molte altre ancora.

Totip

Il concorso denominato “Totalizzatore Ippico”, che consisteva nelle scommesse su gare di cavalli, è stato partner molto importante di Lancia negli anni 80 e 90, portando la nostra memoria sulle livree verdi-rosse-bianche di Lancia 037, S4, Delta e Fiat Uno Turbo, ma non solo. Altri tempi rispetto ad oggi dove le scommesse sportive possono essere reperite su siti come questo e le puntate si fanno con carta di credito e paypal.

Expert

Il marchio di negozi di elettronica ha sponsorizzato per qualche anno il buon Henning Solberg, specialmente su Ford Focus WRC e Fiesta RRC, con delle bellissime livree arancioni.

Lotos

Amica soprattutto dei “polacchi” Kubica, Scszepaniak e Kajetanowicz, la grande azienda petrolifera della Polonia è da qualche anno molto attiva nelle sponsorizzazioni rallystiche.

Diac

Con i suoi colori la nota azienda francese è stata resa famosa da Renault e Ragnotti, con i suoi colori giallo-blu che ricoprono i cuori di tutti gli appassionati

Repsol

I lubeificanti di casa Spagna hanno accompagnato per anni il cammino del “Matador” Carlos Sainz, ed ora sono ancora molto attivi col team Suzuki Espana e non solo…li ricordiamo oltre che per il pluricampione spagnolo anche per Seat Cordoba, Mitsubishi Dakar e molto altro ancora…

1993: Carlos Sainz of Spain in action in his Lancia during the Monte Carlo Rally in Monte Carlo. Mandatory Credit: Pascal Rondeau /Allsport

E voi quale sponsor/livrea ricordate con grande affetto? Ditecelo nei commenti o sui nostri canali social!

 

Commenti

  • belot

    io ricordo con piacere la Golf gr.A della Olivetti

  • Alby

    Le livree del team stobart, la fiesta wrc 2013 del team Qatar msport, la livrea speciale Citroen wrc del montecarlo 2015,poi la monster di Ken block

  • Matteo

    Bellissimo articolo ragazzi!! Avrei aggiunto la livrea nero e oro della Esso Super Oil delle varie 037, Delta s4 e Delta gr. A della Grifone… Un paio di livree che mi hanno sempre fatto battere il cuore sono la livrea “Le Point” della Stratos di Darniche e la livrea grigia metallizzata/granata della Peugeot 206 WRC nel 2001/2002… Mamma mia che spettacolo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *