Erc: il Mol Racing Team debutta con la Polo R5 nel 2019

Esordio per la vettura tedesca nella serie europea

Tutti abbiamo ancora impresse in mente le immagini della Volkswagen Polo R5 di Alessandro Re e Fulvio Florean impegnata al Monza Rally Show, gara d’esordio per la vettura tedesca in Italia. Ebbene, dopo essersi presentata nel nostro Paese la nuova vettura tedesca è pronta a fare il suo esordio anche nel Fia Erc, il campionato europeo rally.

Questo ambito compito spetterà al Mol Racing Team, scuderia ungherese già militante nella serie continentale in questa stagione e che presenterà l’equipaggio composto da Norbert Herczig e Ramon Ferencz. I due, reduci da un 2018 caratterizzato da due podi ottenuti con una Skoda Fabia, correranno sette gare del prossimo campionato supportati tecnicamente nella gestione della vettura dal team Baumschlager Rallye & Racing. Ovvero la prima scuderia ad accaparrarsi il primo esemplare di Volkswagen Polo R5 privata.

Nove anni fa siamo stati i primi a scegliere la Škoda Fabia S2000, passando poi alla Fabia R5. Abbiamo trascorso tanti anni davvero belli assieme a questa casa, vincendo per tre volte il titolo in Ungheria e centrando il podio nell’ERC in un paio di occasioni. E’ stata dura decidere per questo cambiamento, ma credo che potremo fare lo stesso, se non di più, in termini di risultati con la Volkswagen Polo GTI R5”

Ecco quindi come l’entusiasmo è contagioso anche per il coordinatore dell’ERC, Jean-Baptiste Ley:

E’ davvero una bella notizia poter accogliere Norbert, Ramón e il MOL Racing Team nell’ERC ancora una volta con la nuova Volkswagen Polo GTI R5. Siamo stati colpiti dai progressi fatti da loro nel 2018 nonostante non avessero mai corso nessuno dei sei eventi disputati. I loro podi e le prestazioni sono arrivate grazie al grande impegno profuso assieme al team e sono certo che anche nel 2019 saranno protagonisti, soprattutto quando si svolgerà il Rally Hungary.

Ebbene si, proprio la gara magiara sarà la grande novità del calendario 2019 dell’Erc ed i due portacolori della Mol si presenteranno sicuramente con tutti i riflettori puntati addosso. Prima ci sarà però da affrontare tutta la stagione, composta da quattro gare in asfalto e quattro su terra, che daranno indubbiamente delle indicazioni sulla competitività della Polo R5 in un contesto come quello europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *