Fabio Andolfi e la stagione che verrà: sarà ancora Wrc2?

Aci Team Italia dovrebbe confermare il suo programma iridato

Il Supercorso Federale conclusosi da pochi giorni ha visto emergere, dopo un’accurata analisi degli istruttori, i nomi di Mazzocchi ed Oldrati. Due profili molto interessanti e che potremmo vedere nei rally che contano già a partire dell’imminente 2019.

Ma rimanendo in orbita giovani, è lecito chiedersi quale sarà il futuro di Fabio Andolfi. Il savonese è reduce da un’annata tutto sommato positiva grazie ai terzi posti di classe rimediati in Corsica e Germania e alcuni buoni piazzamenti sparsi qua e là, con una guida su terra che via via ha visto un miglioramento. Ad oggi Aci Team Italia non ha fatto ancora trapelare nessuna notizia ma pare che il suo programma nel Wrc2 sia riconfermato, a discapito invece di quello nel Wrc3 con Bottarelli e Oldrati che rimarrebbero purtroppo appiedati (ma tutto questo è soltanto un semplice rumors, ndr).

AGGIORNAMENTO: Oldrati ci ha contattato e confermato che per la stagione 2019 il suo programma nel JWRC è confermato!

La Skoda Fabia R5 di Andolfi era gestita da Motorsport Italia, che per il 2019 si è assicurato l’appalto del CIRJ con le Fiesta R2T. Il team di Max Rendina però sembra stia lavorando per trovare l’accordo con la Federazione per continuare a collaborare e a portare in campo gara ancora la Fabia, ovviamente dotata di ultima evoluzione. Per quanto riguarda la fornitura di pneumatici non si sa ancora se la scelta ricadrà su Pirelli e Michelin, molto difficile D-Mack in virtù delle molte difficoltà trovate da Scandola su asfalto nel CIR e, considerando che Fabio esprime maggiormente il suo talento sul catrame, risulterebbe una scelta del tutto sbagliata in partenza.

Capitolo navigatore. Con Simone Scattolin alle prese con problemi fisici, il codriver che affiancherebbe Fabio dovrebbe essere Emanuele Inglesi, con il quale il feeling all’interno ed esterno dell’abitacolo è ottimo. Ma anche qui al momento non vi sono certezze.

Insomma, il programma nel Wrc2 di Aci Team Italia è ancora totalmente avvolto nel mistero più assoluto ma nei prossimi giorni dovrebbe essere rotto il silenzio, anche perchè il Monte Carlo non è poi così lontano. Ci auguriamo che il nostro talento possa proseguire il suo percorso nel mondiale in modo da non gettare alle ortiche tutto il lavoro degli anni scorsi tra Wrc3 e Wrc2 e poi diciamocelo, il CIR può attendere ancora un po’ Fabio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *