Roberto Antonucci pronto per il Montecarlo 2019: "Che emozione prendere parte ad un rally di tale caratura"

Il team manager torinese è pronto per la sua avventura nell'importante kermesse monegasca, a bordo di una piccola vettura francese

Il 49enne torinese, anche se per motivi lavorativi “estirpato” a Milano, Roberto Antonucci, ha deciso di farsi un bel regalo per i 50 anni di età andando a correre il prossimo Rallye di Montecarlo, in programma dal 22 al 27 gennaio 2019 nei dintorni di Gap, in francia.

Per lui e per suo fratello Herbert, equipaggio ormai “rodato” da oltre 50 gare, un’avventura mondiale a bordo della loro Renault Twingo R1B da 136cv, gestita da GMA Racing.

Non una gara facile, il “Monte”, anzi, probabilmente la più difficile al mondo, sentiamo cosa ci ha dichiarato il team manager del Winners Rally Team prima di questo grande appuntamento:

La nuova stagione inizia per te con una classicissima per storia e fascino. Raccontaci questa attesa.

L’attesa del monte è molto strana, lunga, interminabile. Da una parte non vedi l’ora che arrivi, ma
dall’altra non sai ancora precisamente come ti comporterai quando arriverà il momento che aspetti da
tempo.

Come ci si prepara per il Rallye di Montecarlo?

La nostra preparazione prevede ancora due lunghe settimane di lavoro…scherzi a parte, per il “Monte”
bisogna lavorare sodo per quanto riguarda l’auto, la preparazione di essa, l’iscrizione, le faccende
burocratiche…
In realtà però, la parte più difficile della preparazione sono probabilmente le ricognizioni, il ritiro
roadbook, le verifiche, in quanto il tempo è molto stretto per ogni cosa e bisogna muoversi spesso da
Montecarlo a Gap, 250km non proprio brevissimi.

Con quali obbiettivi partirai?

Il nostro obbiettivo primario è arrivare a Monaco la domenica pomeriggio e passare sul palco, anche
se non sarà facile con la nostra piccola Twingo R1B attraversare indenni tutte le insidie.
Sicuramente tra le tre R1/RC5 iscritte ci piacerebbe fare un’ottima figura, ma anch’esto non sarà una
passeggiata in quanto entrambi i nostri avversari di classe hanno già corso il Montecarlo mentre per noi
sarà la prima volta.

Per questa importante kermesse andrai a scoprire la piccola Renault Twingo R1B, cosa ne pensi
dell’agile francesina?

La Twingo R1 è una vettura piccola ma scattante, con i suoi 136cv circa, dai costi contenuti e le
potenzialità comunque notevoli, seppur non può permettere ovviamente di giocarsi le posizioni di vertice
assolute.
In ogni caso prima della gara svolgeremo un piccolo test sulla Twingo per scoprirne le doti, e poi la
porteremo in “guerra” per il 22-27 Gennaio, curata da GMA Racing.

Saranno 323km pieni di insidie, quali sono le difficoltà più grandi che pensi possa riservare il “Monte”?

Sicuramente non saranno condizioni facili, con asfalto asciutto, neve…ma a riservar maggiori timori
dentro di noi è il ghiaccio al momento, confidando nell’egregio lavor dei ricognitori.

Con il tuo Winners Rally Team saranno presenti alla kermesse franco-monegasca anche Andrea
Nucita-Giuseppe Princiotto ed Enrico Brazzoli-Roberto Mometti (124 Abarth) entrambi su vetture curate da
Bernini Rally.
Quali saranno le prospettive di Brazzoli per la stagione che sta per cominciare?
Qual’è stata per voi l’emozione di avere un mondiale targato Winners Rally Team?

In questa stagione Enrico Brazzoli tenterà l’assalto ad un altro titolo major FIA, l’RGT Cup, a bordo di
una 124 Abarth RGT, sempre navigato da Roberto Mometti, almeno nella maggioranza delle otto gare in
programma tra WRC, Erc ed altri campionati nazionali.
Sicuramente vincere il titolo WRC3 è stata una grande emozione per tutti noi, dopo qualche anno che un
italiano non coglieva un titolo di tale comprovata importanza e prestigio.
Per quanto riguarda Nucita, invece, speriamo possa cogliere un buon piazzamento, dopo l’interruzione
prematura del suo Monte 2017 mentre stava facendo un’ottima gara.

Grazie mille per la disponibilità ed un saluto da tutta la redazione di Rallyssimo.it

Grazie a voi, è stato un piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *