Rallye Montecarlo: numeri e curiosità della gara più attesa dell'anno

Ripercorriamo i numeri più importanti della gara monegasca

loeb montecarlo 2015

Come ogni anno i primi giorni di gennaio sono motivo di grande attesa. Il mondiale manca già da qualche mese, il mercato ha definito grossomodo tutti i vari team e negli appassionati sale la voglia di iniziare con la stagione dalla gara delle gare: il Rallye di Montecarlo.

Un appuntamento storico che porta con se il fascino dei grandi appuntamenti e l’emozione del “primo giorno di scuola”. Un evento che porta con sé un fiume di aneddoti e di numeri curiosi ed interessanti che andiamo a sviscerare in vostra compagnia.

Chi ha vinto più volte il Rallye di Montecarlo?

Non poteva che essere Sebastien Loeb, che ad oggi si trova a quota sette centri, tallonato a sei da Sebastien Ogier. Chissà che l’edizione 2019 non possa essere motivo di battaglia alla ricerca o di un pareggio o di un maggior distacco. Seguono a quattro sigilli il nostro Sandro Munari con Walter Röhrl e Tommi Makinen. A tre vittorie Jean Trévoux , Carlos Sainz e Didier Auriol. 57 diversi vincitori nelle 87 edizioni.

Chi ha fatto più podi al Rallye di Montecarlo?

Data la sua regolarità e capacità di lottare sempre per le prime posizioni non poteva che essere Carlos Sainz. Oltre alla già menzionate 3 vittorie, “El Matador” ha calpestato il podio per ben 12 volte con 6 secondi posti e 3 terzi posti. Insomma il forte pilota spagnolo ha sempre saputo farsi trovare pronto al via della stagione, considerate le 19 volte al via della gara nel Principato. Seguono sempre Loeb con 9 e Juha Kankkunen.

Chi ha partecipato più volte al Rallye Montecarlo?

E qui si entra in mezzo a qualche nome meno noto ma che sottolinea la grande passione attorno alla gara. È il pilota di casa Marc Dessi quello che si è presentato più volte al via con ben 31 partenze. Segue il danese Jens Nielsen, scomparso agli inizi di questo 2018, e il norvegese Leif Vold-Johansen anche lui scomparso nel 1996. A seguire una lunga squadra di piloti francesi che presenziano puntualmente alla gara, capitanati da Francois Delecour.

Chi ha vinto più prove speciali al Rallye Montecarlo?

Walter Röhrl con ben 79 vittorie di speciale (e ben 115 in testa alla corsa) è il dominatore ma, paradossalmente, non è quello con più vittorie. Segue Loeb, presente praticamente in tutte le statistiche con 111, e staccatissimo Sainz con 75. Il primo degli italiani è Sandro Munari con 70.

Come si sono comportati gli italiani nella storia del Rally di Montecarlo?

Un rapporto bello ma che si è andato via via complicando.

Il 28/01/72 il Rallye Monte-Carlo per la prima volta parla italiano, con la grande vittoria dell’equipaggio Munari-Mammucci su Lancia Fulvia HF.

L’ultima vittoria al Montecarlo di un nostro connazionale risale ad oltre 20 anni fa con Piero Liatti. Oltre al già citato Munari ha vinto il Montecarlo Miki Biasion (per 2 volte) nel grande periodo di Lancia.

Sempre Biasion ha chiuso a podio per ben 5 volte la gara.

Nell’elenco dei partenti più volte troviamo con 12 start Riccardo Errani mentre tra chi ha vinto più prove oltre ai piloti già citati spiccano i nomi di Raffaele Pinto (7 prove) e Fulvio Bacchelli (sempre 7 prove), Attilio Bettega (3) e Giandomenico Basso (2).

basso scattolin

Rallye Montecarlo: altri aneddoti e curiosità

Il record di prove speciali cancellate venne stabilito nel rally di Monte-Carlo del 1978. con ben 5 tratti cronometrati non disputati.

Il record di prove speciali del Rally di Monte-Carlo spetta al 1986 con 36 prove e ben 867 km percorsi.

La prova speciale più lunga mai disputata è la Lardier et Valenca-Faye del 2015 con ben 51,70 km.

L’edizione con più iscritti è quella dell’82 con ben 305 partenti.

Storia, tradizione ed emozioni che restano nella storia e che accendono i tifosi anno dopo anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *