WRC - Ermanno Dionisio: "Il Monte è sempre emozionante, l'obiettivo è la vittoria di classe"

Il forte pilota bresciano ci racconta la sua carriera, tra passato, presente e futuro

Continuano le nostre interviste in esclusiva agli equipaggi tricolore impegnati al prossimo Rally di Monte-Carlo. Oggi è il turno di Ermanno Dionisio (classe 1959) che affronterà la gara monegasca con la piccola Peugeot 208 R2 del Team GF Racing di Gigio Carnoli (classe RC4) con al suo fianco Fabio Grimaldi nel ruolo di co-equiper e la super visione logistica e direzione sportiva dell’Ing.Aldo Malchiodi.

Prima di sentire cosa ci ha raccontato Ermanno in esclusiva, conosciamolo meglio. La storia sportiva di Ermanno è molto interessante, muove i primi passi nella stagione 1979 disputando alcuni rally regionali.

Nel 1980 decide di affrontare il Trofeo Autobianchi A112 Abarth, da sempre fucina di talenti di casa FIAT. Corre con diverse case FIAT, Opel, Lancia, Mazda,è proprio con questa ultima, conquista la vittoria nel campionato Mondiale Marche Gruppo “N” nel 1989/1990/1991.

Successivamente la sua carriera si divide tra rally e pista, con successi vari in ambo le parti.
In pista nel 2008 partecipa al Campionato Italiano Superstars con la Jaguar S-Type R, mentre la stagione 2009 lo vede tra i protagonisti del campionato Superstar World Series a bordo di Jaguar S-Type R con il Jaguar Racing Team, e nelle ultime due gare (la finale del campionato italiano a Monza e la finale di Kyalami) ha esordito con l’Audi RS4, ufficiale dell’Audi Sport Italia sulla quale ha disputato la stagione 2010 conquistando cinque vittorie e due secondi posti, che li sono valsi il secondo posto nel Campionato Italiano Senior Cup.

Successivamente disputa il Trofeo Maserati World Series nel 2013,vincendo il trofeo Mondiale a squadre con il Team Svizzero Maserati Swisse Team,Terzo posto nel Campionato Italiano Gt con Lamborghini Huracan Cup.

Nel 2017 corre il TCR Europe Trophy con l’Audi RS3 LSM Dsg arrivando sul gradino piu’ basso del podio ,un Terzo posto in Europa molto importante. Mentre nella stagione appena trascorsa, ha disputato il Campionato Italiano Turismo,TCR Italy, arrivando anche in questa occasione Terzo in Campionato Italiano Am.

Molto interessante anche il percorso nei rally, in carriera Ermanno vanta nove gare nel Mondiale con miglior risultato un 15° assoluto al Monte-Carlo 1993, varie presenze nell’Europeo Rally con due podi ottenuti entrambi al 1000 Miglia (3° assoluto nel 1990 e 2° assoluto nel 1992), senza scordare le vittorie assolute ottenute al Rally Tre Laghi (1983) e il Rally Valli Bresciane e il Rally della Lanterna vinti nella stagione 1988.

La stagione 2019 inizia per te con una delle gare con più storia e fascino del mondiale, il mitico Rallye Monte-Carlo…come ci si prepara ad una gara così impegnativa?

Mi sono allenato su neve e ghiaccio su una vecchia prova del Mille Miglia, su circa tre e quattro chilometri che in questo periodo ghiacciano molto. Mi sono allenato con delle gomme termiche, quindi senza l’ausilio di chiodini.

Con quali obbiettivi parti per la gara monegasca?

L’obbiettivo mio e del mio Co-Pilota Fabio Grimaldi è quello di vincere il due ruote motrici e entrare nei venti dell’assoluta, più difficile vincere tra gli Italiani, ma non nego che mi piacerebbe vincere.

Torni a calcare le strade del Mondiale dopo undici anni di assenza (Sardegna 2007), mentre torni al Monte-Carlo dopo oltre venticinque anni, quando conclusi con una splendida 15° posizione assoluta. Che ricordi hai di quelle gare?

Si si, nel 1993 corsi il Montecarlo con Maurizio Barone al mio fianco. Fu una gara molto tosta con oltre 600 chilometri di prove tra cui il Burzet e il Sisteron,,e il mitico Col de Turini siamo stati al comando del gruppo N per varie prove, viaggiando per tante speciali attorno all’ottava/decima posizione assoluta. Purtroppo nelle ultime prove, una rottura del cambio ci ha fatto ricadere indietro. In quell’edizione 1993, io partivo prioritario FIA B, in quell’anno i piloti prioritari non potevano per regolamento eseguire interventi di sostituzione di parti di ricambio. Alla fine ci siamo tolti lo sfizio di vincere i due passaggi del Turini e di chiudere terzi di gruppo N. Con la fortuna al Monte-Carlo sono in credito , speriamo che la fortuna stavolta mi ripaghi, però resta l’amaro in bocca per il risultato mancato.

Il Rally Italia Sardegna 2007 invece è stata una gara da dimenticare, perché ho avuto una marea di problemi tecnici.

Non solo rally nel tuo ricco palmares, ma anche tanta pista. Ci racconti qualcosa della tua avventura in circuito?

Purtroppo in Italia in tanti si dimenticano, che sono tra i pochissimi piloti Italiani ad essere titolato sia nei rally che in pista. Andare a podio nelle gare in pista ,e battere piloti con grande esperienza, e piloti di F1, tra cui Vitantonio Liuzzi, Gianni Morbidelli, Mika Salo, Piero Martini, Jhonny Herbert,Christian Fittipaldi, è stata un’emozione unica e sono orgoglioso di quanto sono riuscito a fare. Un’anno in Sud-Africa, sul podio piansi, quell’anno vinse Herbert e secondo arrivo Gigi Ferrara e io chiusi terzo. In quella gara, partii in 2 fila con il 4’tempo ebbi un contatto duro in partenza mi ritrovai ultimo, perché andai nella sabbia, e conquistai quel podio dopo una rimonta epica. Herbert fu l’unico pilota che Realmente riusci a battere piu’ volte Michael Schumacher, però in tanti non sanno che a quel tempo Jhonny Herbert aveva una gamba “attaccata” con degli spilli, in seguito ad un bruttissimo incidente avvenuto anni prima in F3000.

Dopo il Monte-Carlo, dove ti vedremmo in azione?

Con Audi Sport Customer Racing Team Italy correremmo il Campionato Italiano Endurace TCR 2019 con l’Audi Tcr Lms , Inoltre dovrei essere al via di alcune gare del Campionato Europeo con la Volkswagen Motorsport Customer Racing Team Italy. In più stiamo valutando con L’ing.Aldo Malchiodi ,Fabio Grimaldi ,e Gigio Carnoli della GF Racing, anche qualche uscita nei rally, vi farò sapere appena avrò certezze su questo programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *