Wrc: Mads Ostberg conferma la sua presenza al Rally di Svezia

Il norvegese sarà al via del secondo appuntamento stagionale, seppur non si sappia ancora la vettura

Non smette di evolversi il mercato piloti in questa prima fase di stagione, con conferme importanti che continuano ad arrivare per i primi round del nuovo campionato. Dopo l’ufficialità degli equipaggi M-Sport per il WRc2 Pro, giunge un’altra bella notizia per quanto riguarda un pilota rimasto fuori dal giro degli ufficiali, ma che sarà al via di una gara mondiale nel 2019: Mads Ostberg.

Come confermato sui suoi canali social, il norvegese sarà infatti al via del Rally di Svezia, secondo appuntamento iridato dell’anno ed in programma nel weekend del 14-17 febbraio. Nonostante l’enfasi della notizia, non è stata ancora svelata la vettura con cui correrà quello che può essere considerato come il suo rally di casa anche se, a tal proposito, sono emerse diverse ipotesi sulla possibile scelta di Ostberg. Senza troppi dubbi dovrebbe essere una “one-shot” cosi’ come, avendo girato il video pubblicato sul web nella sede della sua scuderia, l’ Adapta Motorsport, sembra certa la presenza con una vettura auto-gestita. Resta però da capire quale.

Tra le varie opzioni trasparite in un primo istante non è da escludere la presenza con una Wrc Plus. Restato a piedi dopo l’ingaggio di Ogier e Lappi in Citroen, Ostberg non ha trovato più spazio nella squadra ufficiale, ma per lui potrebbe esserci una C3 Wrc di provenienza Ph-Sport. Sempre in tema di vetture della classe regina una quarta Yaris non è esclusa dal suo range, soprattutto per piloti come lui che sono lontani dall’avere problemi di budget, nonostante ci sia già Katsuta “prenotato”. Passando invece alle possibilità più concrete, il driver norvegese è vicino anche all’opzione Polo R5, considerando la vicinanza con la famiglia Solberg (che ne ha appena acquistata una) e la visita di un paio di giorni fa presso il garage di famiglia.

Tra le altre cose, Ostberg ha anche intrapreso anche un programma di test per provare la nuova Fabia da rallycross, con cui sarà protagonista di una nuova avventura debuttando nel mondiale quest’anno. La perdita di etichetta di pilota ufficiale non sembra dunque aver fermato Mads, che si sta spingendo verso nuovi orizzonti creando parecchia suspance su suoi programmi futuri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *