WRC Monte-Carlo 2019, Italiani: Gamba nei 20 assoluti, incredibile Caffoni! Pedro e Gaperetti OUT

Questa penultima giornata di gara per i nostri si è conclusa con buoni tempi, sia tra le R5 tricolori che tra le R3 ed R2, e qualche rientro tramite Super Rally

Iniziano ormai, quasi, a farci l’abitudine i piloti tricolore alle insidie del Rally Monte Carlo 2019, rivelatosi anche oggi molto ostico con molto verglas e strade scivolosissime.

Solo quattro le prove in programma oggi (due da ripetere) ma a formare un totale di 93km cronometrati, suddivisi nei 29.82 della Agnières-en-Devoluy Corps e nei 16.87 della St Leger-les Melezes La Batie Neuve, aventi pericolose placche ghiacciate, con comunque maggior percentuale asciutta rispetto ai giorni scorsi.

Purtroppo è stato costretto al ritiro da un’incidente il toscano Federico Gasperetti, a bordo della sua Renault Clio R3T, quando si trovava addirittura al secondo posto di RC3. Cose che succedono, e dispiace davvero molto visto la grande gara che stava facendo.

Nell’ultima prova di giornata a malincuore è uscito di strada anche il bresciano “Pedro”, navigato da Emanuele Baldaccini, a bordo della sua Hyundai I20 R5. Davvero un peccato visto che i tempi iniziavano davvero ad essere buoni, ma speriamo di rivederli in qualche altro appuntamento della stagione WRC 2019.

Sempre a portar bandiera tricolore resiede invece il bergamasco Matteo Gamba, anche oggi molto consistente nel suo ritmo e capace di concludere la giornata in diciottesima posizione assoluta, undicesimo tra le R5, navigato questa volta da Nicola Arena.
Per il quarantenne, specialista del “Monte”, un rientro in gara positivo dopo ben tre anni di inattività, riuscendo a far segnare sempre ottimi riscontri cronometrici.

Davvero sorprendente, sempre più sorprendente, il driver di Domodossola Davide Caffoni, il quale è autore di una grande gara alla sua prima esperienza “mondiale” di carriera, a bordo di una Skoda Fabia R5 e navigato da Massimo Minazzi.
I due al momento si trovano addirittura nei 20 dell’assoluta, in diciannovesima posizione, dodicesimi di classe RC2.

Sono arretrati di una posizione ai danni di un certo Kalle Rovanpera, ma Alessandro Gino e Danilo Fappani stanno correndo davvero al meglio a bordo della loro Fabia R5 “vestita” di azzurro Gulf.
Dopo una gara sempre in miglioramento, senza fare errori, il pilota cuneese occupa la ventunesima piazza assoluta, che spera di mantenere o addirittura migliorare nelle quattro stage che mancano al termine.

Dopo il suo primo tempo nella TOP20 assoluta (SS12), Silvano Patera ci sta davvero prendendo gusto con la Fabia R5 che P.A Racing gli ha messo a disposizione per questo importante evento.
Egli, coadiuvato dall’esperto Maurizio Barone, occupa la venticinquesima posizione, sedicesimo di classe, alla “prima” mondiale.

Manuel Villa, iscritto a WRC2, sta conducendo una gara improntata alla difesa del suo settimo posto in classifica di “campionato”, e sulla sua Fabia R5 si trova ventottesimo assoluto, navigato da Daniele Michi, e diciannovesimo di RC2.

Il pilota di Saluzzo Enrico Brazzoli sta disputando gara molto regolare, sempre in testa di FIA RGT Cup, a bordo della sua Abarth 124 RGT, occupando al momento la quarantaquattresima posizione assoluta, affiancato per la prima volta da Roberto Mometti.

Tra le piccole R2 invece continua la buona prova dell’aostano Marco Blanc, al suo fianco Luca Lattanzi, a bordo della piccola ma scattante Peugeot 208 R2B.
Al momento essi si trovano in undicesima posizione di classe, precedendo i connazionali Covi-Ometto (diciassettesimi), Arengi-Bordignon (diciannovesimi, fuori dai sessanta assoluti) e gli sfortunati Dionisio-Grimaldi (ventunesimi, fuori dai sessanta assoluti), tutti su 208 R2B.

Per la penultima giornata di gara è rientrato anche il pilota torinese Roberto Antonucci, navigato dal fratello Herbert, su una piccola Renault Twingo R1B, non guardando la classifica ma puntando tutto sul puro divertimento, in una gara purtroppo già finita a causa del taglio dopo il sessantesimo assoluto della giornata di oggi.

Domani sarà la giornata finale, l’arrivo a Montecarlo: Ma prima, ancora quattro prove, tra cui due passaggi sul temibile e storico Turini ed altri due sul leggendario Col de Braus, con 63km davvero decisivi.

M.Miele/L.Beltrame – Citroen DS3 WRC | P9 RC1 | P33 Assoluta

“Pedro”/Emanuele Baldaccini – Hyundai I20 R5 | RITIRATI DALLA GARA | INCIDENTE

M.Villa/D.Michi – Skoda Fabia R5 | P7 WRC2 | P19 RC2 | P28 Assoluta

M.Paccagnella/M.Ferrara – Ford Fiesta R5 | RITIRATI DALLA GARA | INCIDENTE

D.Riccio/M.Cicognini – Ford Fiesta R5 | P25 RC2 | P52 Assoluta

M.Gamba/N.Arena – Ford Fiesta R5 | P11 RC2 | P18 Assoluta

D.Caffoni/M.Minazzi – Skoda Fabia R5 | P12 RC2 | P19 Assoluta

A.Gino/D.Fappani – Skoda Fabia R5 | P14 RC2 | P21 Assoluta

C.Marenco/L.Pieri – Ford Fiesta R5 | RITIRATI DALLA GARA | PROBLEMI FISICI

T.Gecchele/M.Peruzzi – Skoda Fabia R5 | P20 RC2 | P30 Assoluta

A.Nucita/G.Princiotto – Hyundai I20 R5 | P23 RC2 | P48 Assoluta

S.Patera/M.Barone – Skoda Fabia R5 | P16 RC2 | P25 Assoluta

E.Brazzoli/R.Mometti – Abarth 124 RGT | P1 RGT Cup | P44 Assoluta

R.Somaschini/S.Marchetti – Citroen DS3 R3T | P8 RC3 |P70 Assoluta

A.Coti Zelati/E.Revello – Citroen DS3 R3T | P7 RC3 | P66 Assoluta

F.Gasperetti/F.Ferrari – Renault Clio R3T | RITIRATI DALLA GARA | INCIDENTE

C.Covi/P.Ometto – Peugeot 208 R2B | P15 RC4 | P58 Assoluta

F.Arengi Bentivoglio/F.Bordignon – Peugeot 208 R2B | P19 RC4 | P62 Assoluta

M.Blanc/L.Lattanzi – Peugeot 208 R2B | P11 RC4 | P46 Assoluta

E.Dionisio/F.Grimaldi – Peugeot 208 R2B | P21 RC4 | P64 Assoluta

R.Antonucci/H.Antonucci – Renault Twingo R1 | P5 RC5 | P73 Assoluta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *