Piero Longhi ci svela il suo 2019, dove tornerà anche sulla terra: "Non vediamo l'ora!"

Il pilota di Borgomanero svela la sua stagione ricca di gare tra terra e rally in circuito

Nonostante la campana suoni ormai cinquantatré volte, la passione e la voglia di correre del campione piemontese Piero Longhi, vincitore di due Campionati Italiani (2000,2005), un titolo sloveno (2011) e due Coppe Europee (2005 e 2006), ma non solo…

Dopo alcune stagioni passate prettamente nei rally in pista, questo 2019 prevede per lui un programma “misto” davvero interessante, con il ritorno nei rally su terra che avverrà dal 15 al 17 marzo sugli sterrati toscani del Rally Valtiberina, a bordo di una Skoda Fabia R5 preparata da P.A Racing, ma non solo.

Sentite quello che ci ha rivelato in esclusiva su quest’anno, dove continuerà ad essere affiancato dal fido Gianmaria Santini:

Per quanto riguarda quest’anno, certo, torneremo nei rally “veri” sulla terra, iniziando dal prossimo Rally Valtiberina, a bordo di una Skoda Fabia R5 preparata da P.A Racing.
Ma prima, la gara con la quale cominceremo sarà il Franciacorta Rally Show, a bordo di una Ford Fiesta WRC sempre preparata dal team di Alessandro Perico con la quale puntiamo ad un ottimo risultato, dopo aver vinto le ultime due edizioni della gara.

Per quanto riguarda le gare sterrate, è una grande emozione ritornare su tale superficie, a parer mio la più divertente e formativa, anche se ci focalizzeremo soprattutto sul divertimento, dopo ben sette anni che non corriamo sulla terra.
Inoltre per me il “Valtiberina” è speciale, avendo già corso nel 1995 sull’Alpe di Poti e nel 1996 a Santissime Marie, lasciandomi davvero un ricordo indelebile quando correvo con Ford Escort GR.A e Renault Megane Maxi.

Il programma prevede sei eventi quest’anno, a partire dal Franciacorta, per poi continuare con il Valtiberina, ed in seguito abbiamo di “sicuri” Milano Rally Show e Monza Rally Show, ritrovando in queste due gare la Hyundai I20 NG WRC HMI.

Sul “tavolo” ci sono anche Adriatico e San Marino (vinto da me già cinque volte), facenti parte del CIRT, sempre con la Fabia R5, vettura davvero competitiva (come le altre R5), le quali hanno raggiunto ormai prestazioni paragonabili a quelle delle WRC pre-2016.

Che dire, non vediamo l’ora di tornare in macchina, ed assieme a Gianmaria Santini speriamo di fare degli ottimi risultati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *