Intervista esclusiva a Łukasz Pieniążek: "Orgoglioso di essere un pilota ufficiale M-Sport"

Il prossimo weekend parte ufficialmente la stagione del polacco per un programma stagionale di 10 gare

Dopo l’intervista al pilota ufficiale M-Sport Gus Greensmith abbiamo deciso di sentire ai nostri microfoni un altro pilota del team di Malcom Wilson, Lukasz Pieniazek, altra grande promessa del rallysmo mondiale direttamente dalla Polonia.

Lukasz, che inizierà l’avventura nel WRC2 il prossimo weekend al Rally di Svezia, è un ragazzo molto ambizioso e volenteroso di fare bene ripagando con la stessa moneta il team inglese che ha avuto molta fiducia in lui. Il pilota polacco ha dimostrato di essere un pilota valido e all’altezza nelle scorse stagioni, prima nel campionato polacco, poi nell’europeo nel quale ha conquistato qualche podio di classe oltre al WRC dove l’anno scorso lo ha visto sul secondo gradino del podio in Portogallo.

Andiamo a sentire quindi che cos’ha voluto dirci Lukasz per quanto concerne il suo passato e il suo futuro in questa lunga e piacevolissima chiacchierata, spendendo inoltre bellissime parole anche per il popolo tricolore e la sua terra.

Ciao Lukasz, la prima domanda riguarda la scorsa stagione. Portogallo 2018, nono assoluto e secondo di WRC2. Ricordi di questa gara e i primi punti in wrc nella tua carriera.

Ciao David. Finire secondo nel WRC2 e segnare i miei primi punti WRC, concludendo al nono posto in classifica, è stato un grande risultato. Certo che è qualcosa che non dimenticherò mai. Abbiamo lavorato duramente con tutti quelli che mi circondavano negli ultimi anni ed è stato davvero bello venire via con una ricompensa così bella per tutti coloro che mi sono stati accanto. Non è stato facile, visto che dovevamo mantenere la calma per tutto il weekend, ma anche mantenere la calma ed evitare errori nonostante la pressione di lottare per un risultato in punti. Alla fine ce l’abbiamo fatta e spero che siano stati i primi di molti altri punti WRC a venire.

Ti piace molto parlare coi fan sui social, quanto è importante il confronto con gli appassionati per te?

Sì, interagire con i fan è estremamente importante per me ed è per questo che cerco di essere il più attivo possibile su tutte le mie piattaforme di social media, da Facebook e Instagram fino a Twitter. Detto questo, il programma di un pilota professionista è estremamente impegnativo e talvolta devo spegnere il telefono e rimanere concentrato sulla parte più importante del lavoro; per andare forte! Questo è il caso soprattutto durante i rally, ma cerco di aggiornare tutti su quello che sta succedendo il più spesso possibile e che non cambierà quest’anno.

Cosa si prova a correre per un team ufficiale?

Penso di aver migliorato molto nel 2018, ma per fare il passo successivo sapevo che era molto importante diventare un pilota di fabbrica. Fin dal nostro primo contatto con M-Sport, tutto ha funzionato al meglio ed è stato un processo molto semplice. Sapevo che era una buona direzione da seguire ed eccomi qui. Non vedo l’ora che arrivi il mio primo rally come pilota della Ford WRT M-Sport. Malcom Wilson è una leggenda e la squadra ha tanta esperienza e successo. Sono davvero felice e orgoglioso di essere qui.

Ci puoi anticipare il tuo programma del 2019 e se correrai in Italia?

Il nostro programma per il 2019 include almeno dieci gare e sì, sono felice di confermare che il Sardegna è nella lista. È uno dei miei rally preferiti sul calendario. Mi sono davvero piaciute le tappe lì negli ultimi due anni, anche se nei tempi e condizioni del 2018 erano estremamente difficili. Comunque è stata una buona lezione. Ad un certo punto siamo finiti in un fosso nonostante siamo andati piuttosto piano su una strada molto scivolosa e fangosa. Si è scoperto che ha catturato diversi altri equipaggi ma alla fine siamo riusciti a ripartire con un po ‘di aiuto dagli spettatori ed è stato un bel rally alla fine. Non vedo l’ora di tornare in Italia a giugno e incontrare gli appassionati fan italiani. Daremo il massimo e spingeremo per un grande risultato.

Come ti stai preparando per il Rally di Svezia e quali sono i tuoi obiettivi di quest’anno?

Sono appena tornato da un test di tre giorni in Estonia, dove abbiamo esaminato diverse configurazioni per capire come la Fiesta R5 gestisce e reagisce in condizioni diverse. È stato un test positivo e produttivo perché abbiamo percorso circa 450 km. Domenica scenderò in Svezia e prima del rally il prossimo giovedì avremo un altro giorno di test programmato con M-Sport. Non vedo l’ora di iniziare. Per quanto riguarda gli obiettivi, puntiamo al podio e vogliamo andare il più velocemente possibile. Spero che faremo un bello spettacolo per i fan del rally in tutto il mondo.

ENGLISH VERSION:

Hi Lukasz, the first question is about the last season. Portugal 2018, 9th absolute and 2nd of WRC2. Memory of this competition and your first point in wrc in career

Hi David. To finish second in WRC2 and score my first WRC points by finishing ninth overall was a great result. Of course it’s something I will never forget. We’ve worked really hard with everyone around me for the last few years and it was really nice to come away with such a nice reward for everyone who stood behind me. It wasn’t easy though as we had to keep pushng throughout the whole weekend but also keep cool heads and avoid mistakes despite the pressure of battling for a points scoring result. In the end we did it and I hope those were the first of many more WRC points to come.

Do you love to talk to the fans on the socials a lot, how much is the comparison important with the impassioned for you?

Yes, Interacting with the fans is extremely important to me which is why I try to be as active as possible on all my social media platforms, from Facebook and Instagram all the way to Twitter. Having said that, a schedule of a professional rally driver is extremely busy and sometimes I have to switch my phone off and stay focused on the most important part of the job; to go flat out! That’s the case especially during the rallies but I try to update everyone on what’s going on as often as possibile and that won’t change this year.

Does thing try him to race for an official team?

Stepping up to WRC2 teo years ago was a massive learining curve. I think i’ve improved a lot in 2018 but in order to make that next step I knew it was very important to become a factory driver. Right from our first conctact with M-Sport everything clicked and it was a very smooth process. I knew very early on that it was a good direction to follow and here I am. I can’t wait for my first rally as an M-Sport Ford WRT driver. Malcom Wilson is a legend and the Team has so much experience and success. I’m really happy and proud to be here.

Do you anticipate us your program in 2019 and if will you race in Italy?

Our program for 2019 includes at least ten rallies and yes, i’m happy to confirm Sardegna is on the list. It’s one of my favourite rallies on calendar. I really enjoyed the stages there for the last two years even if at the times and conditions in 2018 were extremly difficult. It was a good lesson though. At one point we ended up in a ditch despite going pretty slowly on a very slipper, muddy road. It turned out that it caught out several other crews but in the end we managed to get going again with some help from the spectators and it was a pretty good rally in the end. Looking forward to going back to Italy in June and meeting the passionate Italian Fans. We’ll give it our all and push for a great result.

How do you prepare for Sweden and what’s your aim for 2019?

I’ve just come back from a three-day test in Estonia where we went through several different setups to understand how the Fiesta R5 handles and reacts in a different conditions. It was a good, productive test as we covered around 450km. I’ll be flying to Sweden this Sunday and before the rally starts next thurstday we have another day testing planned with M-Sport. I can’t wait for the action to start. As for the goals, we’re aiming for podium finishes and we want to go as fast as possible. I hope we’ll make a good show for the rally fans worldwide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *