Mirko Placucci

Dopo la prima volta al Rally Vltava e in quello delle Asturie, Lucio Da Zanche sarà protagonista di un altro esordio nel cammino del Campionato Europeo Rally auto storiche. Al volante della Porsche 911 RSR color argento gommata Pirelli, il campione di Bormio debutta nel fine settimana all‘Ypres Historic Rally, quarto round della serie continentale in Belgio. La stagione 2017 del già campione europeo 2014 e tre volte campione italiano è stata finora brillante e sempre caratterizzata dalla conquista di podi assoluti di tutto rilievo.

Ora nel rally belga, dopo l’assenza in terra asturiana, con Da Zanche tornerà in abitacolo l’abituale navigatore Daniele De Luis, che dunque completerà un equipaggio tutto valtellinese, iscritto all’evento nel secondo raggruppamento con la sempre spettacolare GT da rally preparata dal Team Pentacar di Colico, griffata dai colori Sanremo Games con il supporto del patron Maurizio Pagella.

Secondo quanto pubblicato dalla testata sportiva spagnola “Marca”, la Red Bull, sponsor personale di Ogier, gli ha commissionato lo svolgimento di un test sul tracciato austriaco di proprietà del marchio nonchè nono impegno del campionato di F1.
Rudy Michelini ha deciso con quale vettura affrontare la restante parte del Campionato Italiano WRC. Sarà una Ford Fiesta WRC del Team A-Style, con la quale sarà al via, questo fine settimana, al 34° Rally della Marca (Treviso), terzo appuntamento stagionale, nel quale sarà affiancato da Michele Perna.
Dopo aver finito il Rallye Elba in nona posizione assoluta, secondo di classe R5, palesando un mancato feeling con la vettura dell’ovale blu in versione R5, Michelini si è preso una pausa saltando l’appuntamento del “1000 Miglia” per cercare di organizzare al meglio la restante parte di stagione, soprattutto per dare una decisa svolta all’impegno sportivo sia sotto l’aspetto tecnico-sportivo che sotto quello – conseguenziale – di immagine.

Fra qualche giorno, scenderà nuovamente in strada l’equipaggio composto da Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul che partecierà al Rally di Ypres, in programma dal 22 al 24 giugno e valido per il Belgian Rally Championship.

L’equipaggio belga, per la prima volta, parteciperà all’evento casalingo a bordo della nuova Hyundai i20 New Generation R5, così da fornire importanti indicazioni circa lo sviluppo della nuova auto, ma al tempo stesso divertirsi e restare allenati in vista dei prossimi impegni mondiali (Rally di Polonia e Rally di Finlandia)

Sono già passati diversi giorni dalla fine della mitica Sardegna, ma continuiamo a parlarne. Dopo aver sentito le voci di Tanak, Wilson, Makinen, andiamo ora a pubblicare le dichiarazioni post gara degli altri due piloti giunti a podio nel RIS. Parliamo ovviamente di Jari-Matti Latvala, secondo con la Toyota Yaris e Thierry Neuville, terzo con la Hyundai i20.

Il Rally Italia Sardegna 2017 sarà ricordato anche per un nuovo e spettacolare incidente fortunatamente privo di conseguenze che ha coinvolto una vettura durante la gara ed un drone impegnato nelle riprese dell’evento. Durante il scenografico “jump” di una delle Toyota Yaris in gara, più precisamente quella condotta dal pilota finlandese Esapekka Lappi, ha centrto un drone DJI Inspire 2 che stava svolgendo riprese aeree.

Come detto al termine della gara mondiale in Sardegna, la Citroen ha deciso di “Silurare” il britannico Meeke dopo l’ennesimo crash e la conseguente distruzione della C3 Plus. A prendere il suo posto, come sappiamo ci sarà in Polonia Andreas Mikkelsen. Andiamo a sentire le parole dei vertici Citroen dopo l’importante e sicuramente delicata e difficile presa di posizione.

Lo spettacolare Rally Italia Sardegna anche quest’anno ha chiuso i battenti con un grande successo generale. Non possono mancare però le nostre modeste votazioni. Diamo qualche numero e pubblichiamo le pagellone, cominciando dal vincitore della manifestazione sarda.