Mirko Placucci

Festeggiamenti in casa Loeb oggi 26 febbraio. E’ infatti il compleanno del più grande campione rallystico di tutti i tempi, il “Cannibale”, il 9 volte consecutive iridato, Sebastien Loeb.

43 candeline spente e la redazione di rallyssimo.it fa gli auguri di buon compleanno a questo immenso campione.

Rinnovando il festeggiamento, vi lasciamo con la sua biografia tratta da wikipedia:

La testata giornalistica livegp.it ha intervistato il campionissimo Seb. Ogier che dopo il trionfo alla prima con la Ford Fiesta Plus del team M-Sport si è ripetuto con un altro podio in Svezia. Sentiamo un po’ il pensiero del pilota transalpino dopo due gare disputate su fondi ghiacciati e bagnati in vista della famigerata terra che lo impegnerà in Messico.

Oggi, sabato 25 febbraio 2017 spegne 43 candeline, uno dei nostri migliori piloti italiani. Stiamo parlando del romano Max Rendina.

La redazione di rallyssimo augura un buon compleanno al driver capitolino.

Ne abbiamo parlato e straparlto. Abbiamo cercato di trovare un alibi o una soluzione a questa situazione, ma ogni tentativo è stato invano. Il fortissimo pilota norvegese Andreas Mikkelsen è ufficialmente a piedi. Sembra impossibile ma così è, sopratutto dopo l’ufficialità di una certa esclusione da parte della Polo R WRC Plus 2017 da questo mondiale.
Fatto sta che dopo averlo visto bastonare chiunque della sua categoria al Monte Carlo con la Fabia R5, in Svezia il suo ruolo è stato quello di osservatore tecnico per redbull TV.

Al termine della gara e del suo inedito lavoro, Andreas ha parlato di quanto fosse stato frustrante e sopratutto di quanto le sue speranze di rientrare nel mondiale siano svanite. Sentiamo le sue dichiarazioni:

Reduce dall’esaltante prestazione al recente Rallye Montecarlo, prima prova del Mondale rally, e nell’attesa di definire totalmente il proprio impegno agonistico della stagione che sta avviando, Luca Panzani inizia intanto a “scaldarsi”. L’occasione giusta si presenta questo fine settimana, per l’occasione del 36. Rally del Carnevale, una classica, che anche quest’anno inaugura il fitto calendario toscano delle corse su strada.

E’ stato impegnato per un anno e mezzo invano allo sviluppo dell’abbandonata VW Polo R WRC Plus. Ora ritorna nel ruolo di tester in un’altra vettura. Stiamo parlando di Marcus Gronholm, campione del mondo WRC nel 2000 e 2002.  Il pilota è infatti impegnato in 3 giorni di test a bordo di Skoda Fabia R5 ufficiale, ovvero la vettura di Pontus Tidemand e Jan Kopecky.

Altri 3 anni di matriomonio certo tra Shell e Hyundai Motorsport. I due marchi hanno annunciato la loro continuazione di partnership nel WRC, cominciata nel 2014.

Shell dunque continuerà così a fornire l’olio motore sintetico Helix Ultra al team Hyundai Motorsport che lo utilizzerà ovviamente nella nuova Hyundai i20 Coupe WRC 2017.

Dopo l’annullamento, durante il Rally di Svezia, della PS12 “knon2” di 31,60 km,  a causa dell’eccesso di velocità raggiunto dalle nuove auto WRC Plus, la FIA ha iniziato ad interrogarsi sulla gestione dei limiti di velocità durante alcune prove. Questo pensiero è nato e maturato in questi giorni dopo la pazzesca velocità raggiunta da Ott Tanak, a bordo della sua Ford Fiesta RS WRC Plus, con la quale si è poi deciso di annullare la prova.

Sono passati già diversi giorni dal termine del Rally di Svezia, ma noi continuiamo a parlarne. Dopo le dichiarazioni dei piloti a podio avvenute durante la conferenza FIA e quelle del team Citroen, esce allo scoperto anche un deluso Michel Nandan che già assaporava una strepitosa vittoria da parte della loro punta di diamante Thierry Neuville, che stava letteralmente dominando la gara prima del pazzesco errore commesso nella Super Speciale del sabato.

Dopo aver pubblicato la conferenza stampa FIA avvenuta al termine del Rally di Svezia, secondo appuntamento mondiale, svolto nel week end passato, siamo oggi ad esporre le parole dei piloti del team Citroen ovviamente assenti durante la conferenza per via del loro risultato finale. Non è stato un risultato sperato da parte della casa francese se non per il solo equipaggio composto da Craig Breen e Scott Martin che hanno centrato l’obiettivo fissato. A differenza loro Kris Meeke e Paul Nagle, quarti nella Power Stage, conquistano i primi punti, ma non erano certamente quello il risultato sperato. Stéphane Lefebvre e Gabin Moreau concludono con un’ottima ottava posizione con la vecchia auto.

Una nuova avventura si prospetta per il pilota romano Max Rendina con il suo debutto nel FIA European Rally Championship 2017.

Una voglia irrefrenabile di nuovi stimoli da parte del pilota romano e le scelte aziendali della Motorsport Italia porteranno all’esordio nel Campionato Europeo Rally.