Rallycross

Alla fine di un weekend movimentato, Timmy Hansen ritrova il sapore del podio conquistando un bel secondo posto a Estering (Germania), nell’11° impegno del Campionato del mondo FIA di Rallycross. Per Timmy Hansen questa corsa era diventata una sfida personale. L’ha raccolta con brio, vincendo in modo netto la seconda manche di qualifiche su questo circuito in cui non aveva mai vinto. Terzo alla fine delle qualifiche, lo Svedese è arrivato secondo nella finale ed è salito di nuovo sul podio dopo Mettet (4° appuntamento dell’anno), regalando alla PEUGEOT 208 WRX la nona presenza nella Top 3 in questa stagione.

Nel weekend del grande recupero di Valentino Rossi in quel di Aragon, un altro caso di questo genere potrebbe verificarsi anche nelle quattro ruote, in particolare nel rallycross. Il pilota interessato è Petter Solberg, due volte campione del mondo della specialità, che è stato vittima di un incidente nello scorso round in Lettonia, nel quale ha subito la frattura di due costole e della clavicola.

Nel week end si è corso anche il Rallycross che ha visto trionfare e conquistare il titolo di campione Kristoffersson a bordo di VW Polo. Sébastien Loeb voleva ripetere la brillante vittoria dell’anno scorso in quel di Riga, ma si è dovuto accontentare di una medaglia di bronzo nella decima prova del Campionato del mondo FIA di Rallycross.
Inizio difficile per il Cannibale, che è stato spinto fuori durante la partenza, è riuscito poi a capovolgere completamente la situazione conquistando il sesto podio stagionale. Non benissimo Timmy Hansen che, per la prima volta in stagione, non si è qualificato per la finale.
Kevin Hansen si è qualificato ancora una volta con facilità in semifinale, ma poi niente finale anche per lui a causa di un banale errore di strategia.

Quello che poteva essere impronosticabile purtroppo è successo: Domenica 17 Settembre, nella semifinale Rallycross Supercars sul circuito di Bikernieki, in Lettonia, dopo una ottima partenza a fianco di sua maestà Sèbastien Loeb, il Norvegese è stato colpito in curva 1 in maniera molto pericolosa dalla Ford Fiesta RX dell’ incolpevole pilota di casa Baumanis.

Continua l’afflusso di rallysti nel mondiale rallycross. Dopo l’annuncio del debutto di Alister McRae nel WorldRX due settimane or sono a Loheac, quest’oggi è giunta la notizia del ritorno, più che dell’approdo, di un altro grande protagonista del mondiale rally negli anni passati. Stiamo parlando del trentasettenne belga Francois Duval.

L’ex pilota Ford, Skoda e Citroen prenderà parte al terzultimo round del campionato mondiale rallycross, in programma sul circuito lettone di Bikernieki. Francois correrà con la Peugeot 208 lasciata libera da Jean-Baptiste Dubourg il quale si assenterà per assistere alla nascita del suo primo figlio. La vettura francese non è tuttavia un mezzo sconosciuto a Duval che, nel mese di maggio, prese parte al suo round di casa del mondiale rallycross disputato sul Circuit Jules Tacheny.

In quell’occasione il risultato fu un quindicesimo posto assoluto, ottenuto con la 208 del team Albatec Racing. Il pilota belga non avrà però l’occasione di effettuare nemmeno un metro di test con la medesima vettura gestita dalla Da-Racing Eurodatacar, come spiegato dallo stesso Duval:

Voglio innanzitutto ringraziare la famiglia Dubourg, e soprattutto Dominique, per aver pensato a me per questa gara del Campionato Mondiale di Rallycross. Jean-Baptiste ha comprensibilmente bisogno di rimanere in Francia, quindi il suo posto era vacante. Quando ho ricevuto la proposta, non ho esitato nemmeno un secondo ad accettare. Non ho avuto l’opportunità di eseguire un solo metro di test con l’auto e ho bisogno di imparare anche un nuovo circuito. Ma questo non dovrebbe penalizzarmi troppo. DA Racing Eurodatacar è una squadra privata che sta crescendo sempre di più, è un po’ come Davide contro Golia, ma la sfida è molto emozionante. Spero che le condizioni meteorologiche siano mutevoli, in modo da ridurre la differenza di potenza delle vetture. È difficile stabilire un obiettivo ben preciso, ma darò il massimo per ringraziare la famiglia di Dubourg e tutto il team per la loro fiducia.

Duval ha già mostrato un certo feeling con la specialità, vincendo il round belga del campionato europeo nel 2010. Ovviamente contro i migliori piloti e squadre del WorldRX a cui si uniscono i suoi ex colleghi Solberg, Loeb e McRae, sarà tutta un’altra storia. E’ comunque curioso notare l’affluenza sempre più crescenti di rallysti non più in attività in questa disciplina. Che il rallycross possa ingolosire anche altri protagonisti del WRC?

Nonostante la brillante e perentoria vittoria di Johan Kristoffersson alla guida di VW Polo,  Sébastien Loeb e Timmy Hansen hanno comunque brillato e gasato il pubblico di Lohéac, in Francia, durante il nono impegno stagionale del Campionato del Mondo FIA di Rallycross. Con il suo 2° posto Sébastien Loeb ha consegnato il 7° podio alla PEUGEOT 208 WRX. Davanti a circa 75.000 spettatori (record di affluenza della stagione 2017) la PEUGEOT 208 WRX ha dimostrato tutta la sua competitività. Dopo avere vinto la Q2, Sébastien Loeb era in testa alla classifica provvisoria al termine della prima giornata, in cui ha stabilito anche il nuovo record della pista con il tempo di 36”095. L’arrivo della pioggia, domenica, non gli ha creato particolari problemi. 2° in semifinale, ha poi confermato questo piazzamento anche in finale.