STORIA

Torna la rubrica “La storia di” e lo facciamo col Rally del Salento, prossimo evento in programma del CIR che fa ritorno nel circuito dopo aver preso il posto del Rally del Friuli.  L’avventura col Rally del Salento risale 60 anni fa.

Era il lontano 1957 quando fu annunciata l’iniziativa del Rally del Salento, che rappresentava quasi una scommessa per una terra in cui già il calcio viveva vita grama ed altri sport si reggevano sull´entusiasmo ed i sacrifici di pochi. Ma la determinazione e l’entusiasmo con cui annunciava l´evento il presidente dell’Automobile Club Lecce Guglielmo Grassi Orsini, diedero la sensazione che stesse per nascere davvero qualcosa di importante, non una delle tante generose quanto velleitarie iniziative nate e morte nel giro di pochi anni.

Appuntamento d’eccezione per “Quando il Rally è Donna” con una leggenda dei rally al femminile. Stiamo parlando di Fabrizia Pons, storica navigatrice piemontese che insieme a Michèle Mouton ha formato l’equipaggio tutto al femminile che ha scritto pagine importanti della storia dei rally. Un pugno di domande con risposte sempre molto oneste e dirette, cercando di rispolverare il libro dei ricordi e la passione più verace per questo sport.

Oggi, martedì 10 maggio, festeggiamo il compleanno del nostro pilota simbolo del WRC. L’unico italiano nel panorama mondiale dei più grandi. Parliamo ovviamente del grandissimo Lorenzo Bertelli che spegne oggi le 29 candeline.

Rinnoviamo l’appuntamento della rubrica “La storia dei rally” e questa volta ci avviciniamo a casa con il Rally dell’Adriatico valevole per il CIR 2017.

Il Rally Adriatico nacque nel 1994 come “Rally del Mobile”, dalla mente di Oriano Agostini e con la collaborazione di Claudio Petrucci, entrambi soci della Pesaro Motori Srl. L’attuale denominazione di “Rally Adriatico” risale all’edizione numero tre del 1996, quando venne abbandonato il . . . “mobile”; fu anche l’ultima organizzata con il supporto di Petrucci, passando così in mano alla PRS Group Srl.

Ti allacci il casco, tiri forte le cinture tanto da divenire un tutt’uno con il sedile, due pinzate per scaldare i freni, ultima intesa con il navigatore, 3 2 1…via! Un pilota sa a cosa va incontro ma non ci pensa, preferisce pensare ad andare più veloce possibile, e una volta finita la prova speciale solo allora si è di nuovo al sicuro.

Giornata di compleanni anche quella di oggi. Si, perchè il 21 aprile 1965, nasceva il più grande campione nazionale di sempre. Parliamo ovviamente di Paolo Andreucci, che oggi spegne 52 candeline. 52 anni e non sentirli affatto perchè il pilota toscano sa ancora essere protagonista indiscusso del CIR nonostante sia sfuggita la vittoria lo scorso anno. Quest’anno è partito alla grande e sarà ancora lui l’uomo da battere.

Raccontiamo oggi qualche cenno storico del Rally Targa Florio.
Il Rally Targa Florio si svolge ogni anno nel mese di maggio nella zona di Palermo e Madonie. Questo Rally si può considerare la continuazione dell’antica Targa Florio. Dal 1978, per ragioni di sicurezza fu tramutata in rally nonostante si corra interamente sull’asfalto