Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Tempo

3 MIN

PORSCHE 959, la Supercar regina del deserto

Rubrica storica quest’oggi. Per chi non se la ricordasse o per chi non fosse ancora nato, vogliamo parlarvi di una grande impresa avvenuta nel rally raid pi√Ļ famoso al mondo, ovvero la Dakar. La durissima, estrema e difficilissima manifestazione ha visto, nei lontani anni ’80, trionfare una Supercar.

L’auto in questione era la¬†Porsche 959.¬†Non solo una¬†supercar¬†tecnologica, lussuosa e affascinante degli anni ‚Äô80, ma bens√¨ anche una¬†sportiva¬†con gli attributi capace di vincere, 31 anni fa, la Parigi-Dakar¬†quando ancora era Parigi Dakar. A seguire la breve, ma trionfante carriera¬†della coup√©¬† tedesca.

La mitica¬†Porsche 959¬†fa ingresso, la prima volta nei raid, l’1 gennaio 1985. La tenuta da deserto risulta essere parecchio diversa dalla versione¬†di serie. La 959 DKR monter√† un¬†aspirato che eroga “solamente” 231 CV invece di 449 CV, l‚Äôassetto sar√† ovviamente rialzato di una trentina di cm 30.

ob_952675_rene-metge

 

La Porsche, aveva gi√† vinto una Dakar, l’anno precedente, 1984 con una 911. Dal 1985 schierer√† 3 Porsche 959. I piloti a che saliranno a bordo della supercar tedesca saranno dei big della manifestazione. Il “dream team” sar√†¬†composto infatti dal belga Jacky Ickx,¬†il francese Ren√© Metge,¬†entrambi vincitori della Dakar, il primo nel 1983 su Mercedes e il secondo nel 1984 con la 911. Completa il trio delle meraviglie il¬†tedesco Jochen Mass, ex pilota¬†Mercedes 500 SLC.

 

 

Purtroppo l’esordio del 1985 non √® dei migliori per la 959, se si pensa che si partiva anche come campioni in carica. Infatti nessuna delle tre 959 riesce a tagliare il traguardo in Senegal. Tutti ritirati, auto non all’altezza e inaffidabile.

L’anno del riscatto sar√† invece il 1986. La Porsche evolve la 959 dell’annata precedente. Monter√† un motore 2,9, 6 cilindri contrapposti a doppia sovralimentazione che generer√† 400 CV, per una velocit√† massima di 242 km/h, telaio e sospensioni rinforzati, serbatoio maggiorato da 330 l.

Partenza il primo gennaio per la seconda esperienza nella Dakar per la 959. Line-up composta sempre da 3 vetture. Al volante sono confermati Metge e Ickx e la new-entry Roland Kussmaul, ingegnere tedesco che dovrà fornire assistenza tecnica ai due campioni.

L’evento, terminato il 22 gennaio, √® vinto dal pilota francese Ren√© Metge che si √® dato battaglia per tutta la competizione con il compagno di squadra Ickx, infangatosi nell‚Äôultima prova speciale, ma comunque secondo al traguardo. Splendida doppietta Porsche quindi. La 959 dell’ingegnere conclude la manifestazione con un ottimo sesto posto.

Quella fu l’ultima apparizione della mitica 959 alla Dakar. Infatti dopo la splendida doppietta abbandonarono la Dakar. Della serie, lasciare da vincitori.

Scheda tecnica Porsche 959 Dakar

Motore
Configurazione  Tipo 959/50 B6
Posizione  Posteriore longitudinale
Peso  236 kg
Materiale  Alluminio
Cilindrata  2.849 litri
Alesaggio/Corsa  95.0 mm/67.0 mm
Compressione  8.3:1
Distribuzione  4 valvole per cilindro, DOHC
Alimentazione  Iniezione Bosch
Aspirazione  Bi-Turbo
Potenza  390 cv
CV/Litro  137 cv/litro
Trasmissione
Chassis  monoscocca in acciaio
Sospensioni Ant  doppi bracci oscillanti, molla a doppia bobina, ammortizzatori regolabili, anti-roll  bar
Sospensioni Post  doppi bracci oscillanti, molle elicoidali,ammortizzatori regolabili, anti-roll bar
Sterzo  cremagliera
Freni  dischi ventilati e forati, ABS
Trazione  4WD
Dimensioni
Interasse  2273 mm
Performance
Velocità max  242 km/h

Segue un breve video dove vede in azione la 959 nella Dakar 1986:

 

Mostra commentiChiudi commenti

Lascia un commento

0.0/5

Rallyssimo.it – TESTATA GIORNALISTICA
Iscrizione autorizzata al Registro Stampa del
Tribunale di Rimini N¬į 6 del 19/11/2019

Iscriviti alla Newsletter

RALLYSSIMO © 2022 РThe SpaceWeb Agency The Space