WRC2: Buona la prima per Ostberg nel WRC2 Pro, Veiby trionfa tra i "privati"

Dominio dei nordici al Rally di Svezia con vittorie sia tra gli ufficiali che i privati

La giornata finale dello Sweden Rally non riserva sorprese per quel che riguarda il WRC2 Pro, con il norvegese Mads Ostberg saldamente al comando delle operazioni, mentre nel WRC2 il colpo di scena avviene nella penultima speciale di giornata con il ritiro di Jari Huttunen che lascia quindi il via libera alla vittoria a Veiby.

WRC2 Pro

Debutto con vittoria per Mads Ostberg nel WRC2 Pro. Il pilota Citroen corre una gara perfetta, tenendosi lontano dalle mille insidie della gara svedese, corsa in condizioni anomale con fango e neve sciolta che han messo in difficoltà i suoi rivali. Il norvegese ha avuto vita piuttosto facile nel confronto con i suoi rivali, che sono stati condizionati da tanti errori e problemi di vario tipo. Tra questi ci sono indubbiamente Kalle Rovanpera e Gus Greensmith. Il finlandese di Skoda Motorsport ha chiuso secondo ad oltre tre minuti, in una gara condizionata ancora una volta da parecchie sbavature, mentre il vincitore di Montecarlo si è confermato sul podio nonostante un rally molto complicato. Per lui la nota positiva è la leadership mantenuta nel mondiale. Punti anche per il secondo alfiere M-Sport, Lukasz Pieniazek, al debutto con la Fiesta R5 nel mondiale nonostante una gara finita anzitempo per le posizioni da podio. Nel finale è finito out anche Eerik Pietarinen.

WRC2

Nella serie delicata ai privati, dominio di Veiby in testa alla gara dalla prima giornata. Il norvegese ha approfitto del ritiro di Huttunen, grande protagonista di questa gara con lo scratch assoluto dell’ultima speciale del venerdì’. Il finlandese ha però ceduto proprio nella penultima stage, regalando la piazza d’onore al connazionale Emil Lindholm, che chiude la sua fatica svedese. Terza posizione per il padrone di casa Kristoffersson, autore di una gara superlativa considerando la sua scarsa esperienza nel mondiale rally. Il campione del mondo rallycross ha quindi completato un podio tutto Volkswagen, precedendo per meno di dieci secondi la prima Fiesta R5 di Emil Bergkvist. Undicesima piazza invece per la nostra Tamara Molinaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *