WRC - Il WRC formato europeo prende sempre più forma, Giappone e Nuova Zelanda vicini al rinvio al 2021.

Il progetto per salvare la stagione 2020 va avanti

Continua il lavoro di FIA e Promoter per provare a salvare la stagione 2020 del Mondiale WRC. L’obiettivo è quello di portare a termine la stagione, provando di fatto a salvare il salvabile con sette eventi completi.

Decisioni ufficiali al momento non ne sono state prese, ma pare che l’idea di un Mondiale WRC formato Europeo prenda sempre più forma.

Infatti sia il Nuova Zelanda che il Giappone sono prossimi ad essere rinviati al 2021 :decisione non certo facile, visto e considerato che le due gare tornavano nel giro iridato dopo diverse stagioni di assenza. Una scelta di chiara natura economica e organizzativa, che permetterà alle Case un’importante risparmio in termini economici da redistribuire sugli altri eventi.

Resta tuttavia l’incognita dell’Argentina, gli organizzatori credono ancora che una finestra temporale per la loro gara possa essere trovata, ma anche in questo caso il rinvio al 2021 pare cosa quasi certa.

Al netto di questo, il Mondiale dovrebbe dunque comprendere i round in Finlandia, Germania, Galles e si attende di capire in che data verrà collocata la Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *