WRC - Il team M-Sport Ford al lavoro in vista del Rally di Montecarlo

La squadra diretta da Richard Millener ha avuto modo di testare la Ford Fiesta WRC Plus con Suninen e Greensmith, mentre Fourmaux ha portato avanti il suo programma di test con la Fiesta Rally2

In questi giorni nella regione dell’Ardèche sono ritornati a risuonare i motori delle potenti WRC PLUS. Questo grazie al team M-Sport Ford, il quale sta effettuando un fitto programma di test in vista del Rally di Montecarlo, gara d’apertura del Mondiale Rally 2021. Per la squadra di Malcolm Wilson questo segna un ritorno alla normalità, dopo un 2020 davvero difficile, dove la grave crisi economica generata dalla pandemia da Covid-19 aveva creato non pochi problemi relativi al budget. Infatti il team prese la decisione di cancellare i test pre-gara a partire dalla ripartenza del WRC nel settembre scorso.

Dopo quattro mesi il team di Cockermouth è ritornato a svolgere i test, in modo da permettere ai propri piloti di farsi trovare adeguatamente preparati e di affinare il set-up della Ford Fiesta WRC+ in vista del primo appuntamento stagionale. Ad aprire le danze ci ha pensato il finnico Teemu Suninen. Nella giornata di giovedì, il 26 enne ha avuto modo di testare la vettura su un fondo particolarmente asciutto, raccogliendo dei dati importanti riguardo al comportamento delle gomme Pirelli sull’asfalto. Per la prima sessione di test il team ha scelto di recarsi a Saint Joseph des Bancs, una delle prove monumento del “Monte”. Inoltre per il driver di M-Sport è stata anche un’ottima occasione per riprendere il giusto feeling con il suo “vecchio” navigatore Mikko Markkula. 

Nella giornata successiva, ovvero il venerdì, è stata la volta di Gus Greensmith. Per il secondo giorno di test si è scelto di spostarsi su un altro luogo iconico della gara monegasca: Lachamp Raphäel. Questo ha permesso al britannico di testare la vettura su un fondo che si caratterizzava per la presenza di neve e ghiaccio, e di testare le nuove coperture Pirelli sui tratti a scarsa aderenza. Purtroppo nella mattinata il pilota di Manchester era autore di un’uscita di strada, andando a danneggiare il posteriore della sua Fiesta. Nonostante l’inconveniente, grazie al lavoro svolto dai meccanici, riusciva a portare a termine la sua giornata.

Dopo Greensmith è nuovamente salito a bordo della World Rally Car di Casa Ford il finnico Suninen. Anche quest’ultimo ha potuto “assaggiare” le insidie del tratto di Lachamp Raphäel e aumentare il proprio feeling con le coperture dell’azienda milanese su neve e ghiaccio. Parallelamente ha iniziato il suo programma di test in vista della gara del Principato il giovane Adrien Fourmaux. Il francese, a bordo della Ford Fiesta MKII Rally2, ha percorso diversi kilometri pre-gara sul Col du Bachassette, altro luogo simbolo del “Monte” avendo fatto parte della prova di Vitrolles – Oze durante l’edizione 2018.

Inoltre i piloti hanno potuto valutare gli aggiornamenti apportati alla Ford Fiesta WRC Plus. I tecnici si sono concentrati sulla parte anteriore della vettura, introducendo dei nuovi profili aerodinamici posti ai lati della grande presa d’aria. Questi profili avranno il chiaro obiettivo di aumentare il carico aerodinamico, e allo stesso tempo diminuire il sottosterzo generato da uno sbilanciamento aerodinamico per via dell’alettone posteriore e delle prese aerodinamiche poste sul paraurti posteriore.

Oggi giornata conclusiva di test per il team M-Sport Ford. Fourmaux continuerà a testare la Fiesta Rally2, mentre sulla Fiesta Plus salirà il britannico Greensmith.

 

Di seguito trovate alcuni video sui test condotti  da M-Sport:

Teemu Suninen

Gus Greensmith

Adrien Fourmaux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *