WRC - Dani Sordo: "Sarà un 2018 part-time, ma l'obbiettivo sarà vincere qualche gara"

Dani Sordo è ormai uno dei pilastri del WRC, da oltre 12 anni infatti il pilota di Puente San Miguel, scorrazza nelle prove speciali di tutto il mondo. In un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Marca, lo spagnolo ha parlato a 360° della stagione 2017 e di un 2018 che si annuncia in salita.

Che giudizio dai alla tua stagione? Voto?

In alcuni rally mi aspettavo qualcosina di più, mentre negli altri posso dire che son sorpreso di quanto sia veloce la Hyundai i20 WRC!

Cos’è mancato per arrivare a vincere un rally?

Beh onestamente la fortuna è stata poca, tanti guai meccanici, specie nella gara di casa in Catalunya.

In chiave emotiva è stata la tua stagione più dura?

Si, giusto! E’ stato un anno difficilissimo. Ci son stati bei momenti, ma purtroppo avrei voluto vincere almeno una gara, ma non ci siamo riusciti.

I momenti migliori e peggiori della stagione?

Il peggiore in Catalunya, quel maledetto taglio ci ha messo ko. Un errore stupido, una sciocchezza, un momento durissimo veramente. Il più bello, non saprei dirti, forse in Germania.

In Germania hai tagliato quota 150 gettoni nel WRC, con un solo successo. Come riesci a tenere alta le motivazioni nonostante tutto?

Questa stagione come ti spiegavo è stata durissima a livello psicologico, specie dopo il Catalunya, ci sono stati momenti difficili, in cui volevo star solo a casa, spaccare tutto, dove il cattivo umore vince su tutto. A volte penso veramente se ne valga veramente la pena. In questa stagione in più non sono arrivati risultati, che mi abbiano soddisfatto. Adesso voglio riposarmi un po’, andare in moto e staccare la spina fino al Monte-Carlo.

Con Neuville avete sfiorato il titolo, ma alla fine è stato ancora una volta Ogier a trionfare…

Noi siamo stati sempre velocissimi, ma abbiamo commesso tutti tanti errori che ci son costati punti preziosi a livello individuale e di squadra. In questa stagione oltre Thierry anche Sèb e Ott hanno tenuto un ritmo altissimo, ma alla fine se è Ogier a trionfare nuovamente qualcosa vorrà pur dire…

Come han valutato i tuoi capi la stagione 2017??

Onestamente non ne ho idea, so solo che nel 2018 avrò con altissima probabilità un programma ridotto. Avremo solo tre vetture per quattro piloti quindi ci divideremo le auto.

L’ingresso di Mikkelsen ha cambiato qualcosa all’interno del team?

No!! Io so qual’è il mio lavoro e penso al mio. L’ho sempre fatto… Andreas e Thierry hanno fatto una buona gara in Galles, quindi se son stati scelti per la stagione completa, vuol dire che la meritano. Gli auguro tutto il bene possibile, sperò possano fare bene.

Qual’è la tua situazione contrattuale per la prossima stagione?

Ho un contratto con Hyundai…

Nel contratto c’è qualche clausola specifica dove esiste una richiesta di programma completo?

Vediamo, l’accordo prevede quello di fare l’intero Mondiale, però non intendo protestare oppure creare problemi interni. Onestamente ora non è mia priorità fare l’intero mondiale. L’obbiettivo è quello di vincere qualche gara iridata.

E il rumors riguardante Hyundai nel Rallycross?

Ahah!! 🙂  Non ne ho idea della cosa, ma se chiamano e mi pagano vado al volo…

L’altro giorno su Instagram hai postato una foto di un tuo podio in Galles, scrivendo “Bella foto per la memoria”, come mai questo post?

Probabilmente questo è stato il mio ultimo Rally del Galles, difficilmente potrò rifarlo…. tutto qui, un ricordo.

Dove ti vedremo nel 2018?

Ancora non so nulla, ma spero mi vediate in 7-8 eventi mondiali…

Dove vedi Ogier il prossimo anno??

Forse vorrebbe tornare da Citroen, ma mi ha detto che in M-Sport si trova benissimo. Si sente apprezzato, coccolato ed è molto felice di come lavorano. Se Ford ritornasse direi ad occhi chiusi che resterà con loro.

Tanak ha lasciato un posto vacante in M-Sport.. ti sei sentito o sei stato chiamato da Wilson?

No non ci siamo sentiti. Gli ho fatto i complimenti e gli auguri domenica in Galles, ma ho un contratto in essere con Hyundai e da qui non mi muovo.

In Galles ti abbiamo visto chiaccherare con Loeb, che vi siete detti?

Io e Seb siamo molto amici. Mi ha invitato al Var per vederlo. Lui sarà al via con la Peugeot 306. Abbiamo parlato un po’ di tutto, dalla Dakar, al Mondiale, al Rallye du Var….

Vedi qualche pilota spagnolo pronto a prendere il tuo posto in futuro?

Beh abbiamo Nils Solans che nella prossima stagione disputerà il WRC2 con M-Sport e DMACK.  Senza dimenticare il “Cohete” Suarez che ha disputato l’ERC, mentre nelle serie nazionali spiccano Ivan Ares e Cristain Garcia. Auguro il massimo a questi ragazzi, sono il futuro della Spagna e mi auguro di vederli nella massima serie….

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *