Cir e Cirt - Rally di Sardegna: le Skoda di Crugnola e Consani al comando

"Double C" davanti a tutti nelle due categorie, nelle retrovie Basso e Campedelli nel Cir. Junior comandato da Luca Bottarelli.

Apre il sipario anche per il quarto appuntamento stagionale del CIR che vede solo 5 equipaggi al via della classe RC2.

Dopo il primo loop al comando troviamo la Skoda Fabia di Andrea Crugnola molto bravo a difendersi dagli attacchi di Rossetti, Basso e Campedelli il quale quest’ultimo ha faticato nelle prime 2 PS (tralasciando la PS2 che non si è disputata) ma segnando comunque un buon tempo nella PS5, vincendo la stage. Classifica Jcir comandata dal bresciano Luca Bottarelli e Cirt dal francese Stéphane Consani, il quale sta segnando degli ottimi tempi, al passo con le vetture di Wrc2 e Wrc2Pro. Andiamo quindi a vedere cos’è successo questa mattina

SS2 Tula 1 (22.25 km)

Tempi imposti per tutte le vetture che hanno transitato in prova come trasferimento a causa dell’uscita di strada di Fabio Andolfi.

SS3 Castelsardo 2 (14.72 km)

Si inizia davvero a fare sul serio, e Giandomenico Basso segna il miglior tempo davanti alla Skoda di Crugnola e la Ford Fiesta del team M-Sport di Simone Campedelli. In sordina Rossetti e Profeta. Per quanto concerne lo Junior ottimo tempo di Luca Bottarelli sulla Ford Fiesta R2T19 rifilando 16 secondi a Bernardi e Pucella. Problemi per il siciliano Pollara che paga un ritardo di oltre 12 minuti primi.

Nel campionato terra a comandare la prima vera e propria prova giornaliera è il francese Stéphane Consani che a bordo della Skoda Fabia R5 del Project Team SRL precede Marchioro a +15.8 e Dalmazzini a +20.6. Seguono Costenaro, Scandola e Hoebling mentre chiudono la top10 Cobbe, Squarcialupi, Tali e lo svizzero Maspoli su Lancer Evo IX R4.

SS4 Tergu-Osilo 1 (14.14 km)

Cambia la musica col varesino Andrea Crugnola che segna il miglior tempo davanti a Rossetti e Profeta. Problemi per Basso e Campedelli che si lamentano a fine prova dicendo di essere stati segnalati a fermarsi dopo l’uscita di strada dell’equipaggio n° 97 di Pablo Biolghini, per fortuna senza nessuna conseguenza rimettendosi in strada e ripartendo senza problemi. Si mette davvero molto male per il pilota cesenate che ora si trova ad avere un ritardo di oltre 3 minuti dal leader della classifica Andrea Crugnola.

Nello Junior Giuseppe Testa miglior tempo davanti a Luca Bottarelli e Mattia Vita

Nel CIRT continua la cavalcata di Stéphane Consani, mettendosi alle spalle Costenaro e Marchioro. Fatica ancora Umberto Scandola che non riesce a stare al passo dei primi tre che chiude quarto, con la classifica che rimane invariata.

SS5 Monte Baranta 1 (10.99 km)

Si conclude la mattinata con la prova a Monte Baranta. Simone Campedelli tenta la ripresa chiudendo con un bel tempo davanti a Crugnola e Rossetti. Profeta chiude ultimo e in continua lotta con la sfortuna, dopo la foratura della precedente prova ora si ritrova ad avere qualche problema al cambio. Situazione invariata nella classifica generale che vede al comando il varesino a 22 secondi da Rossetti. Le dichiarazioni di Simone Campedelli al termine della prova:

Sicuramente molto difficile, non sono troppo fluido, non riusciamo a guidare benissimo. Sulla ps.4 ci è stato esposto da Edmondson (Navigatore di Greensmith) l’SOS e ci siamo fermati. Spero che la Direzione Gara prenda la decisione giusta, altrimenti ai prossimi SOS non si fermerà più nessuno

Ecco i danni riportati alla vettura di Alessio Profeta (fonte Rallylink)

JCIR invariato con Luca Bottarelli saldamente al comando con quasi 1 minuti di vantaggio da Bernardi e Testa.

Nel CIRT comanda sempre Consani infliggendo un passo davvero ad altissimo livello, davanti a Scandola e Marchioro che non riescono a stare coi tempi del pilota francese. Male Dalmazzini e Costenaro che è uscito di strada, con l’equipaggio Ok.  Nicolò Marchioro al termine di questa 5a prova:

Qui sono uscito in un tornante, per fortuna non ho fatto danni, su quella prima ci siamo girati di quarta. Ho già giocato due grandi jolly

La classifica del CIR e del JCIR dopo le prime 5 PS:

La classifica del CIRT dopo le prime 5 PS:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *