WRC, Dani Sordo vince il Rally Italia Sardegna 2019

Il pilota trionfa in Sardegna dopo i problemi di Tanak nella PowerStage. Podio completato da Suninen e da un super Mikkelsen

Ultimo giorno di gara di un entusiasmante e comunque duro e complesso Rally Italia Sardegna che non ci ha risparmiati certo di grandi emozioni. La gara è stata vinta dal pilota  a bordo di Hyundai Daniel Sordo che con un clamoroso colpo di scena di Ott Tanak avvenuto in PowerStage conquista la sua prima vittoria stagionale. Podio completato da Suninen e dal compagno di squadra Andreas Mikkelsen

Ma andiamo a vedere con ordine cosa è successo nell’ultima mattinata di gara sull’isola:

SS16 Cala Flumini 1 – 14.06 km

Sveglia presto per i nostri beniamini che alle 8,15 sono in strada. Miglior tempo staccato dal pilota Hyundai, il biondo Andreas Mikkelsen. Alle sue spalle con soli due decimi  di ritardo si è piazzato un Elfyn Evans (M-Sport) in gran spolvero. Podio completato da Ott Tanak che controlla la gara, ma al tempo stesso guadagna altri secondi sui diretti inseguitori Dani Sordo (sesto tempo) e Teemu Suninen (settimo). 

Quarto tempo per JML con la Toyota Yaris e quinto per il belga Thierry Neuville che ha dichiarato a fine prova di essersi goduto il tratto pensando a risparmiare le gomme per sferrare l’attacco sulla Power Stage.

Ecco Tanak a fine prova:

Ho pensato a salvare le gomme e non ho pensato tanto a cosa stavano facendo i miei avversi. Bene che abbiamo guadagnato.

Mikkelsen il vincitore della prova:

Abbiamo fatto una buona prova. Pulita e corso bene, potevo spingere di più, ma poi le gomme ci servono e fare grossi vantaggi è abbastanza complesso in questo tratto.

Nel WRC Pro la speciale è vinta da Mads Ostberg, Kalle Rovanpera prende quasi 17 secondi ma ne ha ancora 23 di vantaggio. Nel WRC2 vince Veiby seguito da Loubet che va pesantemente all’attacco del giapponese Katsuta, parecchio attardato.

SS17 Sassari-Argentiera 1 – 6.89 km

La gara continua con la prova che sarà poi la Power Stage finale. In questo frangente è ancora Andreas Mikkelsen (Hyundai i20) ad avere la meglio, davanti al finlandese Teemu Suninen (M-Sport). Il norvegese Hyundai, guadagnando oltre 5 secondi su Elfyn Evans (M-Sport) si porta a 9 secondi da lui. Podio di speciale completato da Thierry Neuville con la i20. Tutto invariato nella classifica generale perchè l’attuale leader, Ott Tanak chiude cautamente in ottava piazza, mentre Dani Sordo finisce col sesto tempo guadagnando giusto una manciata di secondi sull’estone. I divari dei primi tre piloti in classifica è ancora ampio e non lascia a pensare a stravolgimenti, salvo seri problemi.

Non finiscono i guai per Seb Ogier. Una Sardegna davvero da dimenticare. Il pluricampione subisce una penalità di 1 minuto e 40 secondi per ritardo al c.o.

Queste le parole a fine prova degli occupanti il podio generale:

Ott Tanak:

Non è mai facile gestire un ampio vantaggio. Si rischia e devo restare sempre molto attento!

Dani Sordo:

Prova tosta, non è facile tenere la vettura in strada, ma devo dire che mi sono proprio divertito.

Teemu Suninen:

Ho guidato accorto. Devo portare sempre la vettura a fine prova e in ottime condizioni.

Nel WRC2 Pro è ancora Mads Ostberg a vincere la prova, mentre Kopecky e Kalle viaggiano con tempi simili. Tutto invariato dunque.

Nel WRC2 ritiro per Takamoto Katsuta quando era in testa. La sua vettura ha un problema e va in fiamme. Guadagnano dunque tutti una posizione in classifica la quale recita: Loubet, Kajto, Tempestini. 

SS18 Cala Flumini 2 – 14.06 km

Penultima prova di gara. Ripetiamo la prova in “spiaggia” che vede avere la meglio il biondo su Hyundai Andreas Mikkelsen che ora si fa davvero minaccioso su Evans, secondo in prova.

Terzo e quarto tempo per Sordo e Tanak che amministrano il loro vantaggio. Suninen perde qualcosa, oltre 11 secondi, e ora tra la terza e la quinta piazza davvero un niente. Seguono Neuville, Meeke, Lappi, Hanninen e Latvala. Ogier anonimo, prova a gestire le gomme per la PowerStage. Nel Wrc2Pro tutto invariato, Ostberg davanti a Kopecky e Rovanpera che consolida la prima piazza generale.

Wrc2 Veiby, davanti a un ottimo Bulacia e Kajto. Loubet saldamente al comando mentre nello junior stoccata vincente di Nil Solans che si piazza davanti agli svedesi Radstrom e Kristensson 

Ss19 Sassari-Argentiera 2 (PowerStage) (6.89 km)

Rush finale. Ultimi battenti per stabilire il vincitore di questo magnifico Rally di Sardegna che oramai aveva quasi certamente un nome solo. Ma è arrivato l’ennesimo colpo di scena, Ott Tanak perde il controllo della vettura che non gli consente di proseguire la gara ad un ritmo elevato. Chiude quinto assoluto e weekend da buttare. Mikkelsen strepitoso, weekend pulito e preciso aggredisce come un leone questa PowerStage e la vince conquistando la terza posizione strappata a un Evans sottotono in questa prova chiude quinto

Dietro seguono Seb Ogier, magra consolazione per lui per un weekend davvero sfortunato e Neuville che ha pagato una scelta di gomme sbagliata nella giornata di ieri e anche per lui weekend molto difficile.

Latvala quarto, e concludono la top10 Lappi Suninen, Meeke Sordo ed Ostberg e con questo nono tempo DANI SORDO È CAMPIONE!

Nel Wrc2Pro Kalle Rovanpera vince il RIS davanti a Jan Kopecky e Mads Ostberg. Gus vittima di troppi errori e qualche problema escluso dal podio conclude quarto.

La classifica aggiornata dopo la PowerStage:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *