CIRT - Daniele Ceccoli "Vincere il Rally San Marino è stato l’apice della mia carriera"

Intervista al driver del Titano, in vista della gara di casa

Mancano poche ore alla chiusura delle iscrizioni del 47° San Marino Rally, gara valida come terzo round del Campionato Italiano Rally Terra e della Coppa Italia di zona. La gara è in programma i prossimi 11-13 luglio, coinvolgerà in primis la Repubblica di San Marino che ospiterà la Direzione Gara, il service park e i vari riordini oltre che la cerimonia finale che sarà svolta nello splendido scenario di Borgo Maggiore.

Saranno anche coinvolti i territori limitrofi a partire da Riccione dove saranno presentati gli equipaggi e le vetture partecipanti a partire dalle ore 19.00 di venerdì 12 luglio. Sabato 13 luglio la disputa della gara interesserà la provincia di Pesaro/Urbino per concludersi nel palcoscenico delle strade di San Marino per l’ultima e spettacolare prova speciale di 5.6 km completamente in asfalto che gli equipaggi dovranno affrontare con pneumatici da terra incrementando ulteriormente lo spettacolo.

I colleghi di ACI Sport, hanno sentito uno dei favoritissimi al successo finale, il padrone di casa Daniele Ceccoli che, con alle note il fido Carlo Capolongo, è riuscito ad imporsi nella gara di casa lo scorso anno, sentiamo cosa ha dichiarato:

Il Rally San Marino è il rally che sono andato a vedere fin da piccolo. Sono cresciuto insieme a questa corsa riuscendo addirittura a vincerla. Per me è il rally dei rally, il mio rally, lo sento mio. E’ stato inoltre organizzato, in passato, da persone a me care alle quali sono sempre stato legato come Germano Bollini e Monica Bellavista, come anche l’indimenticabile Loris Roggia. Infine la vittoria della scorso anno è stata per me il successo più importante mai raggiunto. Un’emozione unica. Vincere il Rally San Marino è stato l’apice della mia carriera.

Alla domanda di quale fosse la prova decisiva Ceccoli non ha avuto incertezze:

Sicuramente la prova di Sestino, la speciale più lunga, più faticosa ed insidiosa della gara. Inoltre è la più tecnica e veloce, che come sempre mette a dura prova gli equipaggi e le vetture. Per quanto mi riguarda spero di fare bene. Sarà duro ripetere il risultato dello scorso anno, gli avversari sono sempre agguerriti, ma noi ce la metteremo tutta.

Quindi Ceccoli parte piuttosto determinato e punterà, come sempre, ai piani alti della classifica forte della sua vittoria dello scorso anno, ma anche della sua esperienza sul fondo sterrato. Lo scorso anno riusci ad aggiudicarsi il primo posto sulla Skoda Fabia R5 (dopo ventidue anni dalla vittoria di un altro sammarinese Ercolani) davanti a Campedelli-Canton su Ford Fiesta R5 e a Marchioro-Marchetti anche loro su Skoda Fabia R5, tutti racchiusi in una manciata di secondi.

Attesa perciò per la gara organizzata dalla FAMS, Federazione Auto Motoristica Sammarinese, che si preannuncia ricca di pretendenti a partire dal leader del Campionato, che si è aggiudicato le prime due gare in calendario, il francese Consani dopo le affermazioni nel Rally dell’Adriatico e nel Rally Italia Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *