CIR - Trasferta positiva a Roma per Nicelli, che rafforza la leadership nel Trofeo Peugeot

Il pilota pavese allunga in classifica. Ecco le sue dichiarazioni a fine Roma Capitale

Si è conclusa in maniera positiva la trasferta laziale di Davide Nicelli navigato da Alessandro Mattioda. Per loro secondo posto nel CIR 2WD e di Trofeo Peugeot, al quale va aggiunto il sesto posto di RC4 su oltre 20 equipaggi al via.

Il giovane pilota pavese, a bordo della sua Peugeot 208R2 del Team By Bianchi, rafforza quindi la leadership del Trofeo Peugeot.

Ascoltiamolo dopo la conclusiva prova spettacolo di Ostia:

Torniamo a casa dalla gara romana contenti a metà, soddisfatti per il secondo posto dove abbiamo portato a casa punti importanti per il trofeo, ma un po’ delusi, perchè era una gara che mi piaceva molto, ma non sono riuscito ad essere competitivo come avrei sperato. A tratti eravamo veloci altri meno.

Il sabato mattina siamo partiti troppo timorosi soprattutto per paura di bucare dovendo affrontare prove in cui era facile forare, poi il primo giro di prove della domenica ho trovato un fondo molto difficile e scivoloso con un set-up non ideale patendo tanto sottosterzo, poi siamo riusciti a migliorarci nel finale mantenendo la seconda piazza e giocandocela fino all’ultima ps.

Sarà importante ora migliorare quelle piccole cose che oggi soffriamo, lavorando a testa bassa con il mio team e navigatore, con tanto sacrificio e con la voglia di crescere per continuare a fare bene perchè il livello è alto. I miei avversari sono tutti molto veloci quindi non bisogna dormire. Complimenti a Guglielmini che ha fatto segnare tempi importanti ed è stato davvero sempre molto veloce. Grazie come sempre al mio Team By Bianchi per avermi dato una macchina al top come sempre, senza mai aver avuto problemi in una gara impegnativa anche per la meccanica visti i tanti chilometri, grazie ad Alessandro, ogni volta si conferma sempre un professionista come lo definisco, sempre grazie alla mia scuderia La Superba, agli sponsor, grazie a Paolo Andreucci per le valutazioni, i consigli d’oro che ci dà sempre in gara e infine grazie agli amici e tifosi numerosi qui a Roma per il calore e il tifo fatto per noi. Ora un po’ di riposo ragionando su cosa è funzionato e cosa no su questa prima parte di stagione e poi subito al lavoro in vista del Friuli di fine agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *