CIWRC - In esclusiva con Rudy Andriolo "La Peugeot 106 è stata la mia storia e sarà sempre nel mio cuore"

Intervista a tutto tondo al pilota veneto impegnato nel CiWRC riservato alle S2000

Continuano le nostre interviste con i protagonisti impegnati nei vari Campionati Italiani. Oggi abbiamo incontrato Rudy Andriolo. Prima di scoprire cosa ci ha raccontato in esclusiva Rudy, accenniamo qualcosa sulla sua carriera.

Andriolo, classe 1980, arriva da Asolo in Veneto. Muove i primi passi con una piccola Abarth A112, per poi passare alla Clio RS, ma soprattutto ai suoi grandi amori, ovvero la Peugeot 106 Rally e la Renault Clio Williams con le quali raccoglie diversi podi assoluti. Un altro risultato di prestigio lo raccoglie anche portando in gara la Clio S1600 al Città di Olbia, dove chiude secondo assoluto.

Dopo una marea di secondi e terzi posti, nella passata stagione arrivano finalmente le meritate vittorie, conquistate al Benacus e al Due Valli Regionale dove porta al trionfo la Ford Fiesta R5, mentre nel corso della stagione attuale è impegnato nel CIWRC dove è ad un passo dalla conquista del titolo ACI riservato alle S200o, vettura con la quale sta disputando la serie tricolore, portando a casa risultati di assoluto prestigio.

Ciao Rudy, benvenuto su Rallyssimo e grazie per il prezioso tempo che ci hai dedicato. Iniziamo questa bella chiacchierata con una domanda classica,  da dove è nato questo amore per i rally?

Ciao Matteo!! La passione e l’amore per questo sport mi è stata trasmessa da mio padre, ma in particolare da Angelo Scopel, che è il papà di Roberto Scopel. Roberto è un mio caro amico, siamo cresciuti assieme ed assieme abbiamo diviso l’abitacolo diverse volte…

Hai debuttato nei rally, portando in gara la piccola A112 Abarth. Che ricordi hai di quel debutto?

Il debutto me lo ricordo bene, non vedevo l’ora di debuttare nei rally. Andavo sempre a sostenere Angelo  (Scopel) sulle formule driver e fu lui a comperarmi l’ A112 e darmi la possibilità di cominciare a correre. Prima che avvenisse questo andavo con il mio prototipo sulla terra e ancor prima usavo una vecchia 500 per scorrazzare nei campi sterrati di mio papà…

Torniamo indietro nel tempo, anno 2003, gara Prealpi Trevigiane…

Nel 2003 ho disputato diverse gare del Trofeo Clio, ma ricordo ancora come se fosse ieri il Prealpi Trevigiane. Correvo con Roberto alle note, portavamo in gara la Clio Williams, conclusi quella gara secondo assoluto, precedendo Marc Amourette (collaudatore Citroen). Primo arrivo un certo Kankkunen…

Se ti dico Peugeot 106??

La Peugeot 106 è stata la mia storia e sarà sempre nel mio cuore , è una macchina fantastica e veloce

Il 2018 ti ha visto sfatare il tabù della vittoria, arrivata dopo oltre 20 podi (circa 15 secondi posti), ci racconti le emozioni provate sugli ultimi km del Benacus prima e poi del Rally 2 Valli?

Il Benacus è stata una gara bellissima e indimenticabile specialmente la penultima prova dove ha iniziato ad diluviare e noi si aveva le gomme da asciutto , il Due Valli idem perché c’è la siamo giocata sull’ultima prova, ma questa volta non pioveva . Comunque in passato per via di diverse disavventure ho perso varie vittorie assolute…

Nel 2019 ti stiamo vedendo impegnato nel CIWRC con la 207 S2000. Auto per te completamente nuova, in quanto usata per la prima volta al 1000 Miglia, nonostante questo arrivano tre vittorie di classe…

Il 2019 finalmente ci vede al via di un Campionato, ringrazio Xmotors,  il mio naviga Manuel Menegon, Giorgio Gasparotto e tutti gli sponsor che ci hanno permesso di essere al via del Campionato. La 207 secondo me è ancora un bel mezzo e le gare del CirWrc sono bellissime, stiamo facendo un’esperienza fantastica e costruttiva per il prossimo anno.

Non solo asfalto, nella tua carriera hai anche corso su sterrato, sia al Prealpi, che al San Marino. Tornerai un giorno a dar show sulle strade sterrate?

La terra per me è stata un’importantissima palestra, ci corro ancora, ma con le due ruote e ogni tanto vado a fare qualche gara di autocross. Amo questo fondo, speriamo di poterci tornare, magari disputando qualche Campionato.

Non solo pilota, hai corso anche alcune gare da codriver, quanto ti ha dato questa esperienza nel preparare e impostare la condotta di gara e nel rapporto con il tuo naviga.

Il naviga l’ho fatto per amicizia con mio socio nel lavoro e per aiutare al debutto Roberto Scopel con la Clio gruppo A, ma mi trovo meglio a sinistra….

 

Rudy Andriolo – Rally città di Scorzè 24/08/2014.

https://www.youtube.com/watch?v=RQYgA7zpp58

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *