WRC - Hyundai ed M-Sport spingono per le R5+ dal 2022, per contenere i costi

Continuano i dibattiti attorno al regolamento WRC 2022

Continuano le polemiche e le discussioni attorno ai regolamenti iridati per la stagione 2022. I regolamenti studiati dalla FIA parlano del ritorno del telaio tubolare dal 2022 ma, su questo e su tanti altri punti alcuni team storcono il naso. I team parlano di prezzi che schizzerebbero alle stelle, tra costruzione e sviluppo, rendendo quasi impossibile la vendita di queste vetture.

La volontà delle Case di voler puntare sulle R5 potenziate è ormai cosa certa. Sia M-Sport che Hyundai vedrebbero di ottimo occhio questa scelta. Il desiderio dei due costruttori è quello di poter usure un motore più economico, per contenere le spese, in maniera tale da poter essere supportato da tutte le vetture R5.

Il prezzo di un motore 1.6 Turbo, con le spec 2022 dovrebbe superare i 150.000 euro, che sommati al costo dell’intera vettura va a raggiungere il milione di euro. Insomma costi elevatissimi, se si tiene conto che il costo di un motore di una R5 attuale è di 30.000 euro, che arriverebbe a 50.000 euro di kit per essere portato a 380 cv. In entrambi i casi, sia questo, sia quello descritto sopra, va poi aggiunto il costo del sistema ibrido.

Le discussioni, comunque proseguono e si cerca di trovare un’accordo tra tutte le parti, cosa che al momento pare difficile. Unico punto in cui c’è accordo riguarda la “gabbia” di sicurezza dalla vettura e altre parti che saranno uguali su tutte le auto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *