WRC - Giacomo Ogliari: "Felicissimi di aver corso un rally bello e difficile"

Il pilota lombardo, navigato da Ciucci, è reduce da un soddisfacente Monza

Il ritorno di Giacomo Ogliari nel WRC è stato assolutamente positivo. Il driver lombardo, navigato dal lucchese Giacomo Ciucci ha chiuso in 23° posizione assoluta, portando a casa una nona piazza di WRC3 e soprattutto una splendida terza piazza tra gli equipaggi italiani in gara. Il pilota portacolori della scuderia “La Superba” portava in gara la Citroen C3 R5 preparata sapientemente dalla G-Car gommata Pirelli, che ben è comportata nelle insidiose speciali brianzole e bergamasche.

Abbiamo raggiunto Jack al termine della gara e con lui abbiamo scambiato qualche impressione sul week-end di gara appena concluso.

Ciao Giacomo, come ti senti dopo questo impegnativo fine settimana di gara?

Ciao Matteo, ciao lettori di Rallyssimo. Sono veramente felicissimo, in tutta onestà non mi aspettavo un rientro del genere dopo cinque anni lontano dalle gare su strada. Il feeling con Giacomo è nato da subito così come quello con la vettura e gli pneumatici Pirelli.

Ci racconti la tua gara?

In gare così impegnative come ben sai le difficoltà sono sempre dietro l’angolo. Purtroppo abbiamo avuto due tempi imposti che ci hanno un po’ condizionato, ma d’altra parte la nostra è stata una prestazione di alto rilievo. Il WRC-3 è un campionato stupendo, pieno di ragazzini terribili e vecchie volpi del WRC, il che rende ancora più belle le sfide. Confrontarsi con questi equipaggi, ti permette di crescere prova dopo prova e non parlo solamente a livello cronometrico. Con Giacomo ci siamo divertiti veramente tanto, sia nelle giornate in autodromo/parco sia sulle speciali di Bergamo, abbiamo tenuto per tutta la gara il nostro ritmo che ci ha permesso di concludere nella top25 e soprattutto di portare a casa punti iridati nel WRC3. Come ti spiegavo nella nostra precedente chiacchierata, essere iscritti al WRC3 è una bella responsabilità, ma allo stesso tempo ti da alcuni limiti. Come per esempio quello sui pneumatici, che in questo campionato sono contingentati. Quindi è fondamentale studiare la giusta strategia di gara.

Ci puoi dire quale era la vostra strategia?

Parlando delle prove della Bergamasca il nostro obiettivo era quello di contenere il distacco sulle prime due prove e di guadagnare qualcosa sulla terza prova in quanto più innevata. Purtroppo l’annullamento del secondo passaggio sulla Costa Valle Imagna ci ha penalizzato, ma attenzione questo non è un rammarico. Siamo felicissimi di aver corso un rally così impegnativo. Anche le prove dentro il parco di Monza erano molto difficili, visto la tanta pioggia e il fango presente sui tratti sterrati. Un’arma vincente è stata la resistenza fisica, mi sono allenato duramente durante il lockdown e questi allenamenti hanno dato i loro frutti in gara.

Obiettivi per l’anno 2021?

Sai l’appetito vien mangiando, sicuramente mi piacerebbe correre qualche altro appuntamento del WRC3…

 Ringraziamenti?

Ringrazio il mio compagno d’avventura Giacomo Ciucci, il team G-CAR Sport per avermi fornito una vettura al top, Pirelli per gli pneumatici e tutti i miei sponsor. Inoltre mando un saluto ai tanti appassionati che da casa e bordo prove speciali ci hanno tifato e incitato, sperando di poterli abbracciare tutti nel 2021. Ecco, questa sarebbe la vittoria più bella per tutti, se torna il pubblico sulle strade vuol dire che l’incubo Covid-19 è finito. Auguro a tutta la redazione di Rallyssimo, ai vostri lettori e a te Matteo i miei migliori auguri di Buon Natale. Chiudo con ringraziamento speciale per il mio amico Nicola Imperio, lui era con me in questo rally e lo sarà per sempre.

Grazie della disponibilità e del tempo dedicatoci e auguroni di buone feste anche a te. Alla prossima..

 

Foto Luca Riva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *