Scattolon - Bernacchini vincono il Rally 4 Regioni

Il pilota di Voghera impone un ritmo impossibile per gli avversari

Grande attesa nel fine settimana per il Rally 4 Regioni, gara nazionale riservata alle auto moderne che ha visto ai nastri di partenza 83 equipaggi.

Già nella serata di venerdì ad imporre un ritmo inavvicinabile per gli avversari è stato Giacomo Scattolon con Giovanni Bernacchini alle note, vincitori con la loro Volkswagen Polo R5 delle prime due speciali in programma, seguiti nell’ordine da Brega e Paccagnella su Skoda Fabia Rally2 EVO R5.

L’indomani Scattolon imprimeva un ritmo ancor più elevato alla gara, andando alla fine a scrivere un monologo che l’ha visto aggiudicarsi tutte e sei le prove speciali in programma nella gara, senza mai essere realmente impensierito dai pur validi avversari.

Avvincente però nel frattempo la battaglia alle sue spalle per i restanti gradini del podio, con protagonisti sempre Brega e Paccagnella, questo fino sull’ultima prova speciale quando Paccagnella prendendo un avvallamento della strada vedeva la sua Skoda effettuare uno spettacolare doppio testacoda, fortunatamente senza conseguenza e che gli permetteva di ripartire lasciando però sul posto secondi preziosissimi per il risultato finale.

La classifica finale del Rally 4 Regioni vedeva così salire sul gradino più alto del podio il pilota di Voghera Giacomo Scattolon – alla sua seconda vittoria assoluta nelle ultime due gare disputate – navigato dall’esperto Giovanni Bernacchini su Volkswagen Polo R5:

Sono molto contento del risultato, per noi è molto importante perché siamo venuti qui per effettuare soprattutto dei test di set-up sulla vettura in previsione anche della nostra partecipazione al Rally di Roma Capitale. Devo dire che abbiamo lavorato bene la gara è stata molto difficile, con strade che non perdonavano il minimo errore, e la vettura si è ottimamente comportata.

Chiudevano in seconda posizione assoluta a 1’02”3 Massimo Brega affiancato da Paolo Zanini su Skoda Fabia Rally2 EVO R5 soddisfatto del risultato finale:

Salire sul podio nella gara di casa ha sempre un sapore particolare – spiegava al traguardo – nonostante abbiamo perso quasi 45” sulle prime prove di questa mattina per alcune noie meccaniche sono contento del risultato, anche perché era la prima gara che disputavo con la versione Rally 2 EVO della Fabia.

Terza posizione finale per Marco Silva e Giovanni Pina a 1’27”3 su Skoda Fabia Rally2 Evo:

Questo risultato dimostra che non bisogna mai arrendersi, dopo il testacoda che avevamo patito sulla prima prova speciale di oggi che ci ha fatto retrocedere in settima posizione assoluta, abbiamo ugualmente cercato di dare sempre il massimo, siamo molto contenti di questo risultato, la gara è stata molto difficile, ma ci siamo divertiti.

Dopo l’inconveniente patito sull’ultima prova speciale, per Marco Paccagnella e Matteo Orio è arrivata una quarta posizione a 1’37”6 dal sapore dolce amaro dopo aver visto sfumare il podio quasi alla fine con la loro Skoda Fabia Rally2 Evo R5, ma anche felici di essere usciti indenni dal doppio testacoda che li ha visti protagonisti.

Grande soddisfazione arriva anche dalle parole del quinto classificato Marco Depau affiancato da Corrado Bonato, che ha chiuso a 1’39”5 la sua prima gara con la Volkswagen Polo R5 dopo due anni e mezzo di lontananza dalle corse.

Da sottolineare l’ottima prestazione di Davide Nicelli con Tiziano Pieri: per la prima volta in gara con la Peugeot 208 Rally4 il pilota di Stradella ha chiuso la gara al sesto posto assoluto, primo tra le due ruote motrici dimostrando il grande potenziale sia suo che della vettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *