WRC - Estonia - Rovanpera "Domani giornata lunga, concentrati" Breen "E' dura, serve esperienza" Neuville "Gestito con testa"

Le dichiarazioni dei tre piloti sul podio di fine giornata.

Una rally veloce ma dai distacchi abissali. Quasi come i solchi che nel secondo passaggio sulla soffice terra estone hanno dovuto affrontare le vetture.

Rovanpera “Prima PS di oggi difficile”

Il rally Estonia undicesima edizione chiude il secondo terzo di gara con un Kalle Rovanpera che ha scavato un fossato, pronto a trincerarsi dietro quei “50.7 che lo separano dallla i20 di Breen: dovrebbero poter bastare per mettere il sigillo sulla prima vittoria di carriera al secondo anno di WRC Plus, proprio in terra di Tanak e seguito da due Hyundai.

È stata davvero una bella giornata ed è bello essere in questa posizione stasera. Sappiamo che la prima prova di questa mattina era la prova più difficile del rally, una prova davvero tecnica con note nuove, e ci siamo preparati molto bene per questo, sapendo che avremmo potuto fare la differenza. Non mi sentivo così bene, ma era pulito e stavo cercando di spingere e il tempo è stato davvero buono. Dopo di che abbiamo potuto creare un gap e poi gestirlo nel secondo passaggio, dove le condizioni erano piuttosto difficili. C’erano alcuni punti con grandi solchi, ma abbiamo gestito il tutto abbastanza bene. Domani sarà ancora una lunga giornata: in questa posizione dobbiamo essere concentrati tutto il tempo per non fare errori ma comunque avere un buon ritmo

Breen “Realistici e felici; buon fine settimana finora”

L’irlandese di Adamo ha cercato di stargli con il fiato sul collo per quasi tutte le PS: anche se con un programma di gare ridotto Craig sta dimostrndo di poter reggere bene la pressione e di avere la velocità necessaria per stare con i primi: le parti di ‘stretto‘ sono ancora a vantaggio dei Toyota, mentre nel ‘veloce‘ la i20 si difende:

Abbiamo completato la giornata in maniera relativamente tranquilla, e penso che possiamo essere soddisfatti di ciò che abbiamo ottenuto. Data la nostra esperienza, la situazione è sempre stata difficile, ma abbiamo cercato di sentirci più a nostro agio nella macchina. Sembra avere ancora un comportamento po’ insolito a volte, e non siamo stati in grado di lasciarla andare ‘a manetta’. Dobbiamo essere realistici e felici; è stato un buon fine settimana finora. Gli split sulle sezioni più veloci sono stati buoni, è nelle parti più strette dove abbiamo bisogno di acquisire ulteriore fiducia. Queste cose richiedono tempo e alla fine quando stai facendo un rally con persone che sono state in macchina settimana dopo settimana, è dura.

Neuville “Stare lontani dagli errori, evitare problemi e raccogliere punti”

Il belga Neuville recupera terreno dopo la foratura di ieri e si porta davanti ad Ogier: servono punti ad Alzenau ma basteranno “17 di vantaggio sul campione di Gap? Le insidie, come ammette Thierry, sono ancora dietro l’angolo:

È stata una giornata positiva per noi. Abbiamo avuto un buon ritmo, controllando sempre la velocità e in grado di costruire gradualmente il nostro vantaggio su Ogier. Abbiamo avuto una prestazione dignitosa nelle prove di oggi, che includevano alcune parti nuove e insidiose. Abbiamo gestito le cose in modo ragionevole, fondamentale per rimanere in gioco. Il terzo posto di oggi non è un cattivo risultato, ma c’è ancora un giorno da affrontare. Dobbiamo stare lontani dagli errori, evitare qualsiasi problema e cercare di raccogliere dei buoni punti per la squadra.

Photo Credit: Alfonsas Rakauskas Photography

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *