Lancia EVO3 by Miki Biasion, back to the future

Il campione riporta in strada, attualizzandola, la mitica Lancia Delta...in serie limitatissima però..

Solo uno come Miki Biasion poteva riportare in strada un mito dell’automobilismo e del rallysmo italiano come la Lancia Delta. Miki ci pensava da 26 anni, un sogno che è diventato realtà e concretezza. Il nostro ultimo campione del mondo di rally, ha presentato alla Terrazza Martini di Milano il suo pregetto, ovvero la Evo III, vettura che la Fiat non ha mai prodotto perchè aveva già accantonato il modello.

 Biasion non si è mai rassegnato, era una questione di cuore, di passione, di ricordi. Sulla Delta, lui, ci  ha vinto ben due Mondiali (nel 1988 e nel 1989) con la squadra della Martini.

Così Miki ha chiamato Bruno Cena, ex responsabile del programma Delta in Lancia, si è fatto dare i disegni e gli schemi della vettura che non è mai stata realizzata, si è recato a Torino, ha pagato la licenza per realizzarla in serie limitata e il gioco è stato fatto.

Queste le parole in merito a questo incredibile progetto da parte del fautore, Miki Biasion:

La mia vita è legata a questo marchio, quindi glielo dovevo. Girando per il mondo vedo ancora quanto interesse c’è sulla Delta e per la Lancia. È bastato spargere la voce a qualche collezionista che tre sono già state prenotate.

Non volevo rivoluzionarla, ma semplicemente attualizzarla. Il progetto segue le indicazioni di quello dell’ingegner Cena con rinforzi alla scocca e rivestimenti di materiale insonorizzante per aumentare il confort. E qualche chicca da rally, come gli specchietti: «Gli stessi della Delta gruppo A».

Ho riversato tutta la mia passione e la mia esperienza in questo progetto e ne sono orgoglioso. Sono felice di essere riuscito a riportare il mito Delta ai livelli che le competono, anche se per solo pochi esemplari. Ringrazio Martini Racing per la concessione in esclusiva dell’iconica livrea che grifferà le mie otto Delta Evo numerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *