Citroen: Matton spinge Breen e Lefebvre a prendersi più rischi

Il boss di Citroen carica i suoi piloti in vista dell'ultimo appuntamento stagionale

Citroen

E’ un Yves Matton molto carico e pimpante in vista dell’ultima gara dell’anno, il Rally d’Australia. Dopo un mediocre Rally del Galles, con Meeke settimo e migliore tra i suoi piloti, il boss di Citroen Racing ha incitato gli altri driver del suo team, Craig Breen e Stephane Lefebvre a prendersi più rischi e a far segnare tempi più veloci.

Una motivazione figlia della stagione deludente della casa di Satory, la quale è intenzionata a chiudere questa annata agonistica nel miglior modo possibile.

Per Craig e Stephane vorrei vedere un pò più di ritmo, ed anche che si prendano qualche rischio in più in questo rally. In questo modo penso che potremo essere in grado di chiudere la stagione nel migliore dei modi.

Queste le parole di Yves Matton reduce, tra l’altro, dalla presenza in veste di pilota al Rally del Condroz. Per quanto riguarda Breen, l’irlandese, nonostante il “rimprovero” del boss, è stato spesso il migliore tra i piloti della casa francese nel corso di questa stagione. Con i suoi sei quinti posti, Craig ha totalizzato 64 punti, sei in meno rispetto al caposquadra Kris Meeke. E per lui quella della prossima settimana sarà la prima partecipazione al rally australiano.

Discorso diverso per Stephane Lefebvre, il quale ha già corso sugli sterrati d’oltreoceano nel 2015, quando fu chiamato a sostituire l’infortunato Mads Ostberg. In quella occasione chiuse al tredicesimo posto al volante della DS3 Wrc. Ovviamente, un simile risultato in questa edizione 2017 farebbe tutt’altro che contento Matton.

Tra i piloti Citroen, Kris Meeke è sicuramente quello più esperto in tema di gare australiane. Il britannico ci ha corso per tre volte, ottenendo come migliore risultato un terzo posto nel 2015. Ecco le dichiarazioni di Yves Matton a riguardo del vincitore dell’ultimo Rally Catalunya:

Penso che Kris possa fare qualcosa di buono in Australia. Sappiamo che è molto veloce, e su quelle strade ha sempre trovato un buon passo. Inoltre avrà una buona posizione di partenza nella prima giornata, quindi vedremo.

Chissà che il discorso fatto ai suoi due compagni di squadra non valga anche per lui, che di rischi, in questa stagione, se ne è presi fin troppi.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *