Erc: 36 R5 al Barum, supersfida Kopecky-Sordo

La gara ceca si preannuncia a dir poco incandescente

La pausa estiva è terminata anche per l’ERC. Dopo lo scorso Rally Roma Capitale, la serie continenatle è pronta a tornare in azione per il classico appuntamento estivo, il Barum Czech Rally Zlin. Da sempre teatro di gare importanti con tanti piloti di rilievo a giocarsi la vittoria, l’edizione 2018 non farà eccezione.

Anzi, questa che si appresta a partire si preannuncia come una di quelle più combattute degli ultimi anni. Per capirlo basta scorrere l’elenco iscritti e si noterà che quasi la metà dei partenti correranno con delle vetture R5, ovvero il top della categoria. Leggendo poi i nomi dei big, ogni dubbio viene scagionato.

Partendo dalla lotta per il campionato, verrà a riproporsi la sfida tra Alezey Lukyanuk e Bruno Magalhaes, separati da soli nove punti in classifica. Gli appassionanti avvicendamenti per il titolo europeo saranno affiancati, e probabilmente messi anche in ombra, da quella che potrà essere un bel duello tra due protagonisti assoluti del mondiale. Stiamo parlando di Jan Kopecky, vincitore per sette volte della gara di casa ed attuale leader del mondiale Wrc2 con la Skoda ufficiale, e Dani Sordo. Entrambi non hanno certo bisogno di presentazioni con lo spagnolo che, reduce dal round iridato della Germania, effettuerà il debutto in gara con la sorella minore, la i20 R5. Ovviamente curata da Hyundai Motorsport.

Tra i nomi che potrebbero insersi per la lotta nelle prime posizioni, compare sicuramente quello del locale Vaclav Pech, due volte vincitore al Barum, ed in gara con una Ford Fiesta R5. Stessa vettura con cui correrà il polacco Lukasz Habaj ed il campione austriaco 2016 Hermann Neubauer. Particolare attenzione meritano anche i giovani militanti nell’Erc Junior Under 28, capitanati dal tedesco Fabian Kreim. L’alfiere di Skoda Auto Deutschland è il leader del campionato, con una quindicina di punti nei cofronti del debuttante Chris Ingram, anch’egli al via con una Fabia R5. In quello che è a tutti gli effetti un momomarca della casa ceca, Nikolay Gryazin sarà come sempre da tenere sott’occhio, insieme all’inglese Rhys Yates ed ai locali Jan Cerny e Filip Mares. Correrà invece con una Peugeot 208 T26 R5, l’alfiere dell’accademy dela casa francese, ovvero Laurent Pellier.

Per quanto rigiarda i nostri portacolori, la maggior presenza sarà nella classe R-GT. Andrea Nucita, Andrea Modanesi e Simone Tempestini saranno infatti tutti e tre in gara con delle 124 Abarth, vettura con cui correràa cneh il giovane Raphael Astier.

Tra le piccole, invece, la bandiera tricolore sarà rappresentata da Mattia Vita e la sua Peugeot 208 R2, con cui gareggerà per il campionato Erc3 e lo Junior Under 27. In questa classe, le vetture di riferimento saranno come di consueto le Opel ufficiali, affidate a Martin Seks e Tom Kristensson.

Il Barum Czech Rally Zlin paritrà venerdi’ con la qualifying stage e la prima prova spettacolo in serata. Sabato poi le prime otto vere prove speciali, mentre domenica saranno sei a completare i 212 chilometri cronometrati.

Al link l’elenco iscritti completo del Barum Rally.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *